renzi
MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

E’ stato indagato nell’inchiesta sulla fondazione Open l’imprenditore Marco Carrai, amico personale di Matteo Renzi e già membro del Cda della stessa Open.

“Articolazione di un partito politico”. Si cercano anche ricevute relative a presunti rimborsi. L’attenzione degli inquirenti si sarebbe appuntata sulle primarie del 2012, sul Comitato per ‘Matteo Renzi segretario’. L’ex presidente di Open: “Tutto alla luce del sole, polemica strumentale”

E’ quanto si apprende da varie fonti giornalistiche vicino l’inchiesta.

La Guardia di finanza ha perquisito l’ufficio di Carrai a cui è stato notificato anche avviso di garanzia. Secondo quanto emerge , l’imprenditore sarebbe stato riferimento dentro la fondazione.

Secondo la procura di Firenze, che ha ordinato una serie di perquisizioni in undici città, era questo la Fondazione Open, di cui era presidente l’avvocato Alberto Bianchi, indagato per traffico di influenze e finanziamento illecito ai partiti. Reati contestati dal 2012 al 2018. Il suo è stato il primo nome entrato nell’inchiesta. Il secondo è venuto fuori in serata, ed è uno nome che pesa. Marco Carrai, amico personale di Matteo Renzi e già membro del Cda della stessa Open, è stato perquisito e, riferisce l’Ansa, è indagato.

“Ho sempre rispettato la legge”“Ho fiducia che la magistratura chiarirà presto la mia posizione. So di non aver commesso reati e di aver sempre svolto i miei compiti rispettando la legge”, ha detto Carrai.

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here