Francesco Paolo Arata
Francesco Paolo Arata

Francesco Paolo Arata, consulente per l’Energia di Matteo Salvini è finito in manette due mesi dopo l’avviso di garanzia per “intestazione fittizia, con l’aggravante di mafia, corruzione e auto riciclaggio

Per i suoi affari con Vito Nicastri, il “re” dell’eolico vicino all’entourage del latitante Matteo Messina Denaro, e per alcune mazzette che sarebbero state pagate a un dirigente regionale. Questa mattina, sono stati arrestati anche il figlio di Arata, Francesco, poi Vito Nicastri e suo figlio Manlio. Ai domiciliari, il dirigente Alberto Tinnirello, che è stato in servizio all’assessorato regionale all’Energia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here