MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Ilaria Ceccarelli (PD): Domenico Naso, sei di Lamezia Terme!

A pochi giorni dal voto per i ballottaggi, com’è normale che sia, impazzano i post sui social a favore o contro i candidati di ogni schieramento.

Fa clamore però quello che è stato scritto su un post Facebook in cui si parlava di altro, dalla candidata del Partito Democratico, Ilaria Ceccarelli, che invece di parlare, anche male ci mancherebbe, dell’uomo o del politico Domenico Naso, candidato Presidente del XIV Municipio per il centrodestra, lo apostrofa per il suo accento marcatamente calabrese, come se fosse un insulto.

Non contenta di ciò nello stesso post la stessa Ceccarelli, indicava Il Dott. Domenico Naso, peraltro stimato imprenditore, di essere a Roma da soli 6 mesi, non sapendo probabilmente che lo stesso vive con la famiglia da circa 18 anni nella Città Eterna e da 10 alla Balduina.

E’ un pecccato che la Signora, o dottoressa, Ceccarelli in un post abbia fatto due gaffes, è vero che a pochi giorni dal voto, che al momento vede il centrodestra in vantaggio, si provano tutte le vie per arrivare al risultato finale, anche screditando l’avversario politico, ma dire delle inesattezze e discriminare una persona per il suo accento calabrese, quando ci si candida per un partito che fa dell’anti discriminazione un cavallo di battaglia appare un clamoroso autogol.

Non è ovviamente sfuggita la notizia alla numerosissima comunità calabrese che vive a Roma, circa un milione di persone, che ha fatto subito pervenire al candidato Presidente Domenico Naso tutta la solidarietà del caso, come anche il candidato Sindaco Enrico Michetti che in una nota stampa ha prontamente dichiarato: “Discriminare un competitor politico per le sue origini o per il suo accento – dice Michetti – e’ disdicevole e in totale contrasto con l’articolo 3 della Costituzione. Mi attendo pronte scuse da parte della candidata del Pd”.

Stigmatizza l’episodio Domenico Naso, in realtà molto più terrone dei suoi corregionali lametini essendo in realtà natio di Rizziconi, un paesino della piana di Gioia Tauro, che dopo aver prontamente rimarcato con orgoglio le sue origini calabresi, probabilmente sta già pensando di far pervenire alla signora Ceccarelli un pacco con tutte le specialità culinarie calabresi, note ed apprezzate in tutto il mondo per farle capire cosa si perde a non frequentare i calabresi la loro terra.

Valerio Scambelluri

 

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here