Un Insolito Mattarella
5 sapori
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
olsa
True Beauty lab

 

Il discorso presidenziale più ascoltato di sempre, con 15 milioni di share e 60 milioni di italiani chiusi in casa che, ai più attenti, è sembrato particolarmente insolito.

Relativamente breve, nel suo discorso Mattarella ha puntato l’attenzione sulla situazione della pandemia, sulla speranza nei vaccini e sulla necessita di un recupero economico anche con l’aiuto dell’ unione europea che ha permesso inoltre, di sviluppare a tempo di record la “formidabile” iniezione  (ma non era americano?).

Per la prima volta dall’inizio dell’emergenza covid, Mattarella non ha usato toni trionfalistici nei confronti del governo, anzi non lo ha menzionato affatto.

Un passaggio del suo discorso è cruciale, quello in cui fa appello a tutte le forze politiche:

“Non si tratta di annullare le diversità di idee, di ruoli, di interessi ma di realizzare quella convergenza di fondo che ha permesso al nostro Paese di superare momenti storici di grande, talvolta drammatica, difficoltà. L’Italia ha le carte in regola per riuscire in questa impresa”.

Una convergenza, ovvero un lavorare tutti insieme su uno scopo indifferentemente dalle ideologie politiche.

Un messaggio chiaro, mettetevi d’accordo con un governo di larghe intese, e vi levo di mezzo Conte.

I presupposti sembrano esserci tutti.

Il discorso del Presidente, le bizze di Renzi, i toni soft di Salvini e Meloni e la “disponibilità a collaborare” dei medesimi e la necessità di ridimensionare il movimento 5 stelle,  sono i sintomi di una insofferenza nei confronti del triunvirato  Conte-Casalino-Arcuri che rischia di essere archiviata nel caso di una verifica di maggioranza negativa, d’altronde,  in caso di crisi di governo, Mattarella non ha molte scelte considerando anche l’imminente “semestre bianco”.

Se Conte cade rimangono 2 opzioni.

Indire le elezioni con il “rischio” di consegnare il paese alle destre, o cercare di buttare “tutti dentro”, con un governo unitario che  gestisca  l’emergenza e (soprattutto) i finanziamenti europei.

Toccherà aspettare dopo la Befana.

Magari arriva il regalo dal Mattarella che non ti aspetti.

5 sapori

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here