MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Basta tamponi anali ai viaggiatori giapponesi che fanno ingresso in Cina, perché la procedura provoca un “grande dolore psicologico“.

 

“Alcuni giapponesi hanno denunciato alla nostra ambasciata in Cina di essere stati sottoposti a tamponi anali, il che ha provocato in loro una grande sofferenza psicologica”, ha affermato il segretario di governo Kato.

Non è chiaro quanti viaggiatori giapponesi siano stati sottoposti a questo particolare tipo di test, che secondo le autorità cinesi è particolarmente efficace nel rilevare l’eventuale presenza del virus.

La nuova metodologia è considerata efficace perché le tracce del virus rimangono più a lungo nel canale rettale. I primi a testare i nuovi tamponi sono stati i residenti delle aree di Pechino, dove erano stati accertati vari casi di positività.

 

MILANO, LA DARSENA SI TRASFORMA IN UNA DISCOTECA. E SCOPPIA ANCHE UNA RISSA TRA 20 RAGAZZI

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK  INSTAGRAM TWITTER

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here