5 sapori
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
olsa
True Beauty lab

Ibrahimovic-Lukaku 2-1. Il risultato finale del derby è questo, perché sono stati proprio i due grandi protagonisti attesi alla vigilia a firmare la sfida. Giusto così, perché mentre lo svedese ha sfruttato nel modo migliore le due occasioni a sua disposizione, il belga non è riuscito a segnare il gol del 2-2. E allora applausi al Milan, che non vinceva un derby dal 31 gennaio 2016, e adesso è da solo in testa alla classifica a punteggio pieno, allungando a 20 la serie di partite utili consecutive. Applausi al Milan e naturalmente a Ibra, mai così decisivo, ma applausi anche a Pioli che non aveva mai vinto un derby, sulle panchine di LazioInter Milan, mentre Conte perde il suo primo derby dopo averne vinti 6 su 6 tra Juventus e Inter. E’ difficile sapere dove arriverà questo sorprendente Milan, ma intanto alla prima prova difficile della stagione si è avuta la conferma dell’ottimo lavoro di Pioli, che ha impostato una partita perfetta, sfruttando la velocità delle ripartenze e l’affiatamento di una squadra che ormai gioca a memoria e per questo può fare ancora a meno del grande acquisto Tonali, entrato soltanto nel finale. Rovesciando il discorso, è grave la sconfitta dell’Inter che ha pagato i troppi errori in difesa, e la mancanza di fantasia in mezzo al campo, inutilmente cercata con il tardivo ingresso di Eriksen al posto di Brozovic. E’ vero che mancavano molti giocatori per il covid, ma Sensi era assente per squalifica e quindi per colpa sua, mentre Lautaro era presente anche se nessuno lo ha visto e così Lukaku è stato troppo solo, oltre che impreciso dopo il gol dell’1-2.

Inter-Milan 1-2

Marcatori: 13’ (rig), 16 Ibrahimovic (M); 29’ Lukaku (I)

Assist: 16′ Leao (M), 29’ Perisic (I)

Inter: Handanovic; D’Ambrosio, de Vrij, Kolarov; Hakimi, Vidal (dal 38’ s.t. Sanchez), Brozovic (dal 22’ s.t. Eriksen), Perisic; Barella; Lukaku, Lautaro.

Milan: Donnarumma; Calabria, Kjaer, Romagnoli, Hernandez; Kessié (dal 42’ s.t. Tonali), Bennacer; Saelemaekers (dal 17’ s.t. Castillejo), Calhanoglu, Leao (dal 17’ s.t. Krunic); Ibrahimovic.

Ammoniti: Kjaer (M), Kessié (M), Ibrahimovic (M), Brozovic (I), Vidal (I), Hakimi (I)

Arbitro: Maurizio Mariani (della Sezione di Aprilia)

LEGGI ANCHE: SAMPDORIA LAZIO 3-0

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK  INSTAGRAM TWITTER

 

5 sapori

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here