MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Il calcio… una parola, tante sfaccettature,  in questa rubrica  non si parlerà del calcio dei procuratori e dell’alta finanza ma di quel calcio fatto di 22 calciatori che hanno momenti facili e difficili come ogni essere umano, sicuramente non ci saranno grandi analisi tecniche ma aspettatevi qualche uscita come un post partita del venerdì di calcetto. Partendo dal turno infrasettimanale sono 4 gli episodi da menzionare. Il primo che può strappare un vago odore di flashback è l’infortunio di Donnarumma dopo l’uscita a vuoto contro l’Udinese simile a quella che costò la sconfitta al milan precedentemente contro la Sampdoria, bhe in realtà ricorda molto la fuga solitaria di  un’attaccante sul campo del “venerdì” e la caduta del difensore in sovrappeso che cerca di far fermare l’azione.

Il secondo avvenimento che ricordo bene è il bellissimo gol di Zielinski ai danni proprio del suo ex Empoli che lo ha ripagato battendolo per 2 a 1…. Sarà un caso?

Il terzo e il quarto avvenimento sono collegati, onore ad un Frosinone che riesce a battere il Parma per 3 a 2 a 2 minuti dalla fine del tempo supplementare giocato allo Stirpe, ah sbaglio? 15 minuti era il recupero? Pensavo avessero detto “Chi segna vince!” Bene in 15 minuti il giorno successivo l’Atalanta ha rifilato 4 “tortellini” ad un Bologna in brodo. Forse pensavano si dessero i punti in base ai tempi vinti.

Eccoli qui quei pensieri da sportivi da divano e popcorn. Mi raccomando non perdete le prossime chicche da “calcetto” nel calcio milionario.

 

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here