5 sapori
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
olsa
True Beauty lab

Tegola su Immuni. Ai pochi download registrati dall’app per il contact tracing infatti si aggiunge un bug scoperto dal quotidiano La Repubblica che di fatto ha reso praticamente inutile l’app.

A quanto pare, infatti, la falla (confermata anche dalla Presidenza del Consiglio) impedirebbe all’applicazione di tracciare i contatti.

Secondo quanto riferito da Repubblica, il bug blocca proprio i “controlli di esposizione”, che l’applicazione effettua in background anche più volte al giorno per verificare se si è entrati in contatto con una persona positiva al Coronavirus. Questo sistema porta alla visualizzazione delle notifiche che abbiamo più volte mostrato su queste pagine, che avvisano le persone in caso di contatto stretto con un positivo, consigliando di contattare il medico curante. Va da se quindi che se il bug va a bloccare i controlli di esposizione, l’applicazione diventa praticamente inutile e non compie il proprio lavoro.

Repubblica sostiene di aver riscontrato il bug su un Galaxy S10, dove i controlli sono stati bloccati per circa undici giorni.

Il Dipartimento d’Innovazione della Presidenza del Consiglio, a Repubblica ha confermato di essere a conoscenza del bug, che si presentirebbe solo su alcune versioni di Android. Ufficialmente è stato affermato che “il bug non blocca del tutto i controlli ma li rende più diradati“, ma il giornale osserva che sono stati creati undici giorni di buco.

Al momento non è presente alcuna soluzione, ma un aggiornamento è in arrivo.

Per tutti i dettagli su come funziona Immuni, vi rimandiamo al nostro articolo.

 

LEGGI ANCHE: IL MONITO DELL’OMS “NON AL SALUTO CON IL GOMITO!”

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK  INSTAGRAM TWITTER

5 sapori

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here