Oggi si usano sistemi di messaggistica come WhatsApp e Telegram ma gli sms sono stati l’inizio di una vera e propria rivoluzione comunicativa.

Spedito ben venticinque anni fa, il 3 dicembre 1992, il primo sms della storia è stato inviato dall’ingegnere britannico Neil Papworth da un computer a un cellulare: il testo recitava semplicemente “Merry Christmas”, “Buon Natale”.

L’idea, come scrive lo stesso Papworth sul proprio sito, era quello di utilizzarlo come un servizio di cercapersone, “nessuno aveva idea delle proporzioni che il fenomeno avrebbe avuto”. Probabilmente negli anni ’90 non si pensava nemmeno che i cellulari avrebbero preso sempre più piede nella nostra vita e oggi nessuno esce di casa senza il suo smartphone.

Ma com’erano i telefonini al loro esordio? Ce lo racconta “Target” in un servizio che, tra cabine telematiche ed enormi cellulari, a più di vent’anni di distanza e visto il progresso tecnologico fa sorridere.

LEGGI ANCHE:L’Australia brucia, ecco il cane-eroe che salva i koala dalle foreste in fiamme

Omicidio Sacchi, Del Grosso al gip: «Non volevo uccidere, era la mia prima volta con un’arma in mano»

SEGUICI SU FACEBOOK  TWITTER INSTAGRAM

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here