I nutrizionisti consigliano alle donne di assumere questi quattro integratori alimentari

Con così tante opzioni di integratori alimentari disponibili, può essere difficile sapere da dove iniziare e quale scegliere. Tuttavia, la cosa più importante da sapere è che dovrebbero integrare, e non sostituire, una dieta sana ed equilibrata.

Inoltre, va notato che i giusti integratori alimentari possono aiutare le donne nelle diverse fasi della loro vita.

“I giusti integratori alimentari sono specifici per i tuoi sintomi, eventuali farmaci e il tuo stile di vita. Sfortunatamente, non tutti gli integratori sono uguali. Molti integratori nei supermercati utilizzano piccole quantità di forme sintetiche di vitamine e minerali che sono scarsamente assorbite dall'organismo,” ha detto la nutrizionista Becca Meadows. Vogarapporti indice.

Insieme alla sua collega e nutrizionista Jess Shand, ha creato un elenco di quattro integratori alimentari consigliati alle donne.

1. Magnesio

Questo minerale è importante per il sonno, la riduzione dello stress e la funzione muscolare. Supporta la salute fisica e mentale, che secondo Shand è importante per le donne nelle varie fasi della vita, comprese la gravidanza e la menopausa. “È uno dei minerali dei supereroi che ci supportano fisicamente e mentalmente”, affermano i nutrizionisti.

2. Omega-3

Shand sottolinea che gli acidi grassi come l'EPA (acido eicosapentaenoico) e il DHA (acido docosaesaenoico) potenziano la funzione cognitiva, supportano la salute degli occhi e svolgono un ruolo nell'equilibrio ormonale. Si trovano principalmente nel pesce e nell'olio di pesce. Aiutano a ridurre i sintomi della sindrome premestruale, i disturbi mestruali e il gonfiore.

3. Vitamina D

Meadows osserva che la vitamina D supporta molte funzioni, tra cui l’equilibrio dell’umore, il controllo dello zucchero nel sangue, la salute della tiroide e l’equilibrio degli ormoni sessuali femminili.

READ  Ingrassare? Alimenti trasformati, pasticceria, cereali dolci...

“Molti di noi hanno bisogno di più vitamina D rispetto ai 10 mcg raccomandati, ma troppa può essere tossica, quindi è utile fare prima un esame del sangue per ottenere la giusta quantità per te”, consiglia Meadows. Tuttavia, è importante scegliere la forma D3 rispetto alla D2, che è molto meno efficiente. L’integrazione di vitamina K con vitamina D può migliorare l’assorbimento del calcio nelle donne in postmenopausa.

“Mentre ci avviciniamo alla menopausa, la vitamina D e la vitamina K2 lavorano insieme per migliorare l'assorbimento del calcio nelle nostre ossa”, afferma il nutrizionista.

4. Multivitaminici

Un buon multivitaminico è quello scelto con cura. “Le donne hanno bisogno di nutrienti diversi rispetto agli uomini, quindi cerca qualcosa specificamente formulato per le donne”, consiglia Meadows. È importante garantire che le vitamine siano incluse nella forma corretta in modo che il corpo possa utilizzarle in modo efficace.

I nutrizionisti consigliano di cercare multivitaminici che contengano vitamine del gruppo B metilate altamente assorbibili. “Sull'etichetta si chiama 'metilfolato' o 'metilcobalamina' e queste vitamine del gruppo B sono essenziali per la produzione di energia, in particolare la B5, che bruciamo ad alte velocità quando siamo stressati”, ha concluso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *