5 sapori
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
olsa
True Beauty lab

La Juventus  batte l’Atalanta 3 a 1 a Bergamo e conferma il primo posto in classifica.

Vittoria in rimonta per i bianconeri; primo tempo decisamente a tinte nerazzurre con i bergamaschi che falliscono anche un calcio di rigore con Barrow.

A salvare una brutta Juventus ci pensano anche le parate di Szczesny, miracoloso in più di una circostanza.

Inizio ripresa che vede ancora l’Atalanta protagonista: al 56’ vantaggio bergamasco con Gosens che sul secondo palo colpisce di testa dopo una discesa di Barrow.

La Juve si sveglia solo nel quarto d’ora finale, ma evidentemente ai bianconeri 15 minuti (e qualche svista arbitrale) bastano e avanzano.

Al ‘74 pareggia Higuain, fortunato a trovare una deviazione di Toloi che mette fuorigioco Gollini.

Il Vantaggio arriva dieci minuti dopo, al minuto 84 Cuadrado se ne va sulla destra, raggiunge il fondo e crossa basso al centro, Higuain, ancora lui, è puntuale ad colpire di destro. Azione però viziata da un fallo di mano di Cuadrado non visto dall’arbitro.

L’Atalanta, ferita ed arrabbiata non riesce a rendersi pericolosa e subisce il terzo gol al secondo minuto di recupero.

Contropiede di Higuain che serve Dybala, l’argentino entra in area e con un rasoterra sul primo palo fissa il punteggio sul 3 a 1.

La Juve rimane prima, vince senza Ronaldo e convince per la reazione avuta.

L’ Atalanta deve recriminare sia con l’arbitro per il fallo di mano di Cuadrado ma anche con se stessa per non aver sfruttato a pieno in grande primo tempo.

 

5 sapori

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here