MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

La 24enne romana parla al Corriere del coming out, del desiderio di partecipare a Miss Italia e del rapporto con la nonna, morta da poco a causa del Covid: “Avevo paura di essere giudicata. Poi ho capito che siamo tutti diversi e che ci sarà sempre qualcuno per il quale non vai bene. Tanto vale vivere la propria vita come si vuole”

 

Si chiama Giulia Talia, la prima concorrente di Miss Italia dichiaratamente lesbica. 24 anni, romana, laureata con 100 e lode in scenografia all’Accademia di Belle Arti della sua città e con un master in interior design. Adesso Giulia sogna: “L’anno che vinse Miriam Leone (2008, ndr) mia nonna Sandra mi disse ‘Un giorno ci andrai anche tu’”, ha raccontato al Corriere della Sera. Le parole della nonna, morta recentemente a causa del Covid, oggi hanno il sapore di una promessa che vuole mantenere. Il timore è che possa essere attaccata per il proprio orientamento sessuale, come accaduto ad Erika Mattina, finalista di Miss Mondo Italia: “Mi aspetto più o meno le stesse cose“, ha esordito. Ma poi ha spiegato: “Non sono spaventata. Anzi non vedo l’ora. Alcuni insulti erano stati scritti da persone che potevano essere sua madre. Non credo sarebbero felici se le stesse cose le dicessero alle figlie”.

“Io – ha raccontato la già Miss Cinema Roma nel 2020 – ho scoperto tutto all’università. Io e la mia compagna ci siamo conosciute in un locale con amici, un mese dopo eravamo a Santorini per un weekend e sette mesi dopo convivevamo. Penso di aver avuto questa consapevolezza da sempre, ma era relegata in un angolino. Sono stata fidanzata a lungo con Andrea, che ha conosciuto i miei genitori. Poi al primo anno di università mi sono accorta che gli sguardi delle ragazze mi emozionavano come quelli dei maschi, se non di più. E allora mi sono lasciata andare”. Il coming out? Non è stato facile: “Avevo paura di essere giudicata. Poi ho capito che siamo tutti diversi e che ci sarà sempre qualcuno per il quale non vai bene. Tanto vale vivere la propria vita come si vuole. A un certo punto ho desiderato presentare Barbara ai miei. Mia sorella Chiara, quattro anni meno di me, è stata la prima a cui l’ho confessato. Mia madre mi ha detto che lo sapeva già”.

 

La coppia sta già sognando in grande: “Fantastichiamo sul matrimonio: io vorrei celebrarlo in una villa, lei al mare. Vedremo. Ci piacerebbe avere dei figli, al come penseremo quando sarà il momento”. Il destino di Giulia a Miss Italia si conoscerà il 30 novembre, giorno in cui saprà se sarà tra le venti finaliste del concorso principale o se invece sarà inserita tra le dieci che correranno per quello di Miss Italia Social. Una cosa, però, è certa: “Sono felice perché posso accedere un faro su questa tema“.

LA VARIANTE OMICRON È IN ITALIA

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK  INSTAGRAM TWITTER

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here