MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Il Senatore Maurizio Gasparri è intervenuto ai microfoni di Non è la Radio per spiegare le funzioni dell’ampia maggioranza di Governo

E’ confermato il contributo a questo Governo da parte di Forza Italia nonostante Tajani sia rimasto un po’ scontento?

No, Tajani non è rimasto scontento, la scelta era stata quella di non inserire leader di partiti e così abbiamo fatto anche noi, così come non c’è Zingaretti o non c’è Salvini, per cui va bene così. Riteniamo positivo il passaggio da un Governo Conte-Casalino con un altro governo 

Non è lo stesso rischio fallimento con una maggioranza più allargata?

Da un punto di vista tecnico Draghi è in una condizione più avvantaggiata, avendo una maggioranza più ampia, se su un provvedimento qualcuno è scontento, è contento qualcun altro. 

Questo è un Governo d’emergenza che nasce per vaccinare la popolazione e per il Recovery Plan, non credo nasca per dare una prospettiva salvifica su temi complessi. Mi accontenterei che questo Governo non facesse danni. Se questo Governo farà il Recovery Plan e le vaccinazioni già avrà fatto molto.

Un Governo quindi che ha questi obiettivi fino al 2023?

In verità c’è una scadenza intermedia, tra meno di un anno il Parlamento è chiamato a eleggere il Capo dello Stato, vediamo cosa accadrà

E’ più probabile un Governo che duri fino al semestre bianco o oltre?

L’orizzonte politico è quello dell’elezione del Capo dello Stato, non sappiamo chi sarà, io mi augurerei che sia Berlusconi, Draghi ora è Presidente del Consiglio

Visto che questo parlamento eleggerà il Presidente della Repubblica, non era forse meglio votare prima 

Noi abbiamo indicato la via maestra che era quella delle elezioni ma ci siamo rimessi alle decisioni di Mattarella per cui il rischio di diffusione di virus era alta per via anche dei comizi

Salvini oggi rilancia l’uscita dall’euro dicendo “solo la morte è irreversibile” 

Da qui a mille anni tutto può succedere, chissà cosa voleva dire Salvini, non c’è alcuna uscita dall’euro in programma

Tra un po’ ci saranno le elezioni a Roma, come saranno i rapporti all’interno del Centrodestra, con la Meloni che in questo momento è rimasta fuori dalla coalizione di Governo?

Ognuno si aspettava che la propria posizione fosse sposata da tutti, devo dire che quando la Lega era nel Governo gialloverde con i grillini ciò non ha impedito al centrodestra di presentarsi unito alle amministrative in varie regioni, tra l’altro vincendole, non credo sia un problema. 

I ministri di Forza Italia non rappresentano un’ala un po’ di sinistra del vostro Partito?

Non esiste un’ala di sinistra in Forza Italia, hanno tutti una storia politica vissuta all’interno del Partito

PARLANO GLI ITALIANI BLOCCATI IN BRASILE: «ABBANDONATI QUI, NEANCHE L’AMBASCIATA SA COSA FARE»

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK  INSTAGRAM TWITTER

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here