Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
Just fit
True Beauty lab

FUME EVENTS… IL PERICOLO E’ REALE!

Vi è mai capitato nelle ore successive ad un volo di avere di mal di testa, nausea, bolle da irritazione, formicolio alle dita, vampate o palpitazioni? O addirittura rallentati mentalmente?

Probabilmente si ma sicuramente non lo avete collegato a quella puzza che sembrava di calzini sporchi o di cane bagnato che avete sentito in volo…

Beh avete assistito ad uno dei tanti casi di “fume events” ovvero perdite di olio del motore che finiscono nell’aria della cabina attraverso l’impianto di aria condizionata.

Infatti l’aria condizionata non è filtrata e potrebbe essere contaminata da sostanze tossiche ed il rischio è di essere esposti a particelle di oli di motore e a fluidi idraulici, rischio che corriamo nel 90% dei casi!

Il problema è che a sentirsi male possono essere tutti, anche i piloti, e non sono rari i casi in cui entrambi i piloti abbiano dovuto indossare le maschere di ossigeno per dei giramente di testa, con tutti i rischi che potete immaginare…

Ma cosa causa un evento di fumo e sono pericolosi?

Gli eventi dei fumi possono essere causati da una serie di motivi, ma il più preoccupante è quando il sistema “aria di spurgo” viene contaminato da fumi di olio motore altamente tossici. L’aria di spurgo è un sistema in cui l’aria viene immessa attraverso il motore
e quindi pompata attraverso un’unità di condizionamento dell’aria nella cabina.

Alcuni attivisti sostengono che i fumi possono causare gravi effetti sulla salute a
lungo termine che sono collettivamente noti come “sindrome aerotossica”.

Uno studio del 2015 svolto dall’EASA, che si occupa di sicurezza aerea per l’Unione Europea, che ha confermato la presenza di queste sostanze tossiche in basse concentrazioni e ha specificato che se i polmoni sono in salute non dovrebbero provocare problemi neuronali.

Gli eventi di fumi si verificano sempre con fumo visibile?

No, a volte i segni rivelatori sono tipo di un odore acre o ammuffito.

I piloti conoscono questo problema?

Ormai da parecchi anni sono iniziate  le prime class action di piloti e hostess, che hanno richiesto risarcimenti alle compagnie aeree per essersi ammalati di sindrome aerotossica, ma le compagnie aeree negano il problema per proteggere se stesse e i loro interessi, e ovviamente per non pagare i risarcimenti.

Valerio Scambelluri

 

 

krav-maga-national-academy
Mad Global Service
serral-3x3
Groupama Agenzia Roma Aurelio di Alessandro Buttinelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here