Un albanese irregolare di 30 anni, ha costretto con la forza la sua ex (una donna italiana, madre di due figli) a seguirlo da Siena a Foligno, dove l’ha segregata e violentata per 3 giorni. Una donna italiana di 28 anni, madre di due figli, è stata costretta con la forza a seguire il suo ex, un albanese di 30 anni, da Siena fino a Foligno.

La donna è riuscita a liberarsi una volta condotta presso l’Outlet di Castel Romano, dove è riuscita a trovare la forza per scendere dall’auto del suo aguzzino e chiedere aiuto ai passanti.

L’uomo è stato arrestato per sequestro di persona, violenza sessuale, minacce e lesioni.

Grazie ai filmati di videosorveglianza delle telecamere presenti nel centro outlet, si è riusciti comunque anche a risalire alla targa e al modello dell’autovettura utilizzata dall’albanese. Questo ha permesso di concentrare le ricerche su un individuo noto alle Forze dell`Ordine, con dimora a Foligno, bloccato e posto in stato di fermo per sequestro di persona, violenza sessuale, minacce e lesioni. Al termine degli accertamenti è stato accompagnato presso il carcere di Spoleto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here