5 sapori
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
olsa
True Beauty lab

Se l’evoluzione della considerazione dell’Italia presso le agenzie di rating internazionali venisse visualizzata si vedrebbe una lunga inesorabile discesa. Incrementata dall’agenzia di rating Fitch, che ieri, ha deciso di ridurre l’affidabilità del debito pubblico italiano portando il giudizio da BBB a BBB-, con l’outlook stabile.

La decisione presa da Fitch porta il rating dell’Italia all’ultimo gradino considerato «investment grade», nel quale viene consigliano l’investimento. Sotto questo livello – ma l’outlook indicato oggi è “stabile” – si scende invece a BB+ che è il primo rating di «non investimento», considerato «speculative grade», ossia il “livello spazzatura”.

IL RATING SULL’ITALIA

Il grafico sopra mostra l’andamento dei “voti” che le tre maggiori agenzie di valutazione della qualità del debito sovrano hanno attribuito all’Italia dal 1986 ad oggi. Le tre agenzie sono Standard & Poor’s, Moody’s e Fitch le quali esprimono la loro valutazione assegnando delle lettere alla qualità del debito: tutte partono dalla tripla A (“AAA”) ma con scale diverse per ognuno.

QUANDO AVEVAMO IL RATING “TRIPLA A”

Il risultato è il grafico sopra. Nel 1986 Moody’s (linea blu) assegnava al debito pubblico italiano una valutazione pari a 21, cioè il massimo, la famosa e agognatissima “tripla A”. Nel corso del tempo il voto è sceso fino a 13, corrispondente ad un voto “Baa2”. All’interno di questo lasso di tempo Moody’s ha aumentato il voto all’Italia nel 1997 (18 pari a un voto “Aa3”) e nel 2002 (19 pari a “Aa2”).
Fitch è partita nel 1994 con un punteggio pari a 20 (corrispondente a un voto di “AA”) mentre ora assegna all’Italia un voto corrispondente a 15 (“BBB”) con una promozione sola, nel 2002. InfineStandard & Poor’s: il suo rating sull’Italia nel 1988 era  “Aa+” pari ad un indicatore numerico di 24 mentre oggi il voto è pari a “BBB” cioè un valore numerico di 16. Peraltro Standard & Poor’s è l’unica agenzia di rating che non ha mai promosso l’Italia.

LEGGI ANCHE: DECRETI FUMOSI E RISTORATORI FLAMBÉ DI RABBIA

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM

5 sapori

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here