MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Filippo Roma delle Iene ha rischiato il linciaggio, circondato da almeno cento attivisti del Movimento 5 Stelle è stato salvato dall’intervento della polizia.

“Avevano gli occhi pieni di odio, nella storia della politica italiana non c’è mai stato questo atteggiamento, nemmeno nei momenti pi bui”.

Veri e propri attimi di tensione dunque tra i giornalisti e gli attivisti dell’Italia a 5 stelle all’arrivo di Virginia Raggi.

La situazione è degenerata quando è arrivato l’inviato delle Iene, a quel punto gli uomini della sicurezza hanno preferito far allontanare la sindaca Raggi dal sul retro del palco.

L’allontanamento della Sindaca però non è bastato a placare gli animi e Filippo Roma è riuscito a sottrarsi alla folla solo dopo l’intervento della Digos.

” Appena mi hanno visto sono impazziti, mi hanno urlato “bastardo”, “figlio di puttana”, “venduto”. So che gli attivisti mi odiano da sempre per le mie inchieste sui Cinque Stelle, una su tutte quelle delle false firme.Dimenticano, però, che tante altre ne abbia fatte sul Partito Democratico o Forza Italia e pensano sia un venduto al soldo di Berlusconi”.

Filippo Roma voleva parlare con la sindaca Raggi dell’ emergenza rifiuti a Roma.

“Il sindaco si stava avvicinando verso il palco circondata da giornalisti, quando mi hanno visto è scattato il tentativo di linciaggio, se non fosse intervenuta la polizia a salvarmi non sarei qui a raccontarla. Ero circondato da 100 persone almeno, chi si faceva sotto con i pugni, chi colpendo il cameraman, chi urlava insulti pesanti. E’ stato davvero incredibile, io sto bene, solo un pugno mi ha  sfiorato”.

 

 

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here