Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
Just fit
True Beauty lab

Arrivato a Roma tra piccoli passi e poche parole, oggi è uomo chiave dei progetti della Lazio e della banda di Inzaghi. Sembrano passati anni da quando si discuteva negativamente sul valore dell’attaccante ecuadoregno, arrivato con un curriculum modesto e una media realizzativa mediocre. Prima dell’avventura romana, Felipe Caicedo con la maglia dell’Espanyol aveva realizzato in 3 anni e 24 reti in 103 presenze. La sua stagione, migliore in termini realizzativi, fu nella stagione 2010-2011 con la maglia rossoblu del Levante all’età di 21 anni con 14 reti in 29 presenze. Una stagione positiva che lo trascinò verso la meno piacevole esperienza russa al Lokomotiv Mosca.

Un giocatore di esperienza messo a disposizione del tecnico piacentino dalla stagione 2017-2018, ma che solo quest’anno sta sbocciando definitivamente trascinando la Lazio in campionato. Sono suoi i goal che portano i tre punti nel finale a Reggio-Emilia (Sassuolo-Lazio 1-2), nel finale di Cagliari (Cagliari-Lazio 1-2) e nella partita di grandissima importanza come quella a Parma. È suo il terzo goal che chiude il match con la Juve, diretta e favorita concorrente per lo scudetto.

Un ragazzo umile che si è sempre messo a disposizione della squadra, il classico “giocatore di spogliatoio” che ogni allenatore vorrebbe: nessuna polemica, pronto a subentrare e dedizione al lavoro, sempre all’ombra di un Ciro Immobile che sta battendo ogni sorta di record. Così ha conquistato il cuore degli scettici tifosi della Lazio, che lo volevano lontano da Roma già dal termine della sua prima stagione in biancoceleste. Forse troppa rabbia per la Champions sfumata in quella esaltante stagione, ma ora di esaltante c’è solo il momento. Ora di esaltante c’è solo quell’obiettivo, ed è Caicedo, l’uomo del destino che fa sognare lo scudetto ai tifosi della Lazio.

Giacomo Leandri

krav-maga-national-academy
Mad Global Service
serral-3x3
Groupama Agenzia Roma Aurelio di Alessandro Buttinelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here