Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
olsa
True Beauty lab

La voce era nell’aria da alcune settimane, ora è ufficiale: il GP del Mugello è entrato a far parte del calendario 2020 di F1. La gara, nell’autodromo di proprietà della Ferrari, si terrà dall’11 al 13 settembre, fine settimana successivo al GP di Monza. Nono appuntamento della stagione, al Mugello sarà festeggiata anche la gara numero mille della storia della Rossa. “Opportunità incredibile” le parole di Mattia Binotto.

In un calendario scombussolato a causa della pandemia, anche il Mugello trova ufficialmente una data. Sarà il GP della Toscana Ferrari 1000, questo il nome scelto per l’evento che, comunicato dalla Rossa, è un omaggio alla terra che ospiterà questo storico appuntamento per la ricorrenza della gara numero mille della Ferrari nella massima competizione automobilistica. Con l’assegnazione del nono appuntamento della stagione al Mugello, l’Italia torna così ad ospitare due Gran Premi per la prima volta dal 2006 quando, oltre al solito appuntamento a Monza, trovò spazio l’ultima edizione del  GP di Imola (entrambe le gare furono vinte da Michael Schumacher, prossimo all’addio alla Ferrari).

BINOTTO: “UN SOGNO CHE SI AVVERA”

“Poter festeggiare un anniversario straordinario come quello dei mille Gran Premi della Scuderia Ferrari proprio a casa nostra al Mugello è un’opportunità incredibile. L’Autodromo del Mugello non è solamente uno dei tracciati più affascinanti e sfidanti per i piloti e le monoposto ma è anche un’impianto che ha fatto della sostenibilità una sua priorità, un impegno che lo ha portato a raggiungere livelli di eccellenza in Italia e nel mondo” le parole di un Mattia Binotto entusiasta per il raggiungimento dell’accordo.

Già in occasione del primo round del GP d’Austria, il team principal Ferrari aveva dato per certo l’accordo per vedere una seconda tappa italiana nella stagione 2020. Binotto si è detto carico per l’appuntamento toscano: “Per me personalmente, il Mugello è legato ai ricordi di tante giornate di test passate insieme alla squadra per cercare di migliorare la monoposto, talvolta sognando di sfidare proprio lì i nostri avversari: pensare che oggi stiamo per vivere su quel tracciato un evento come un Gran Premio – perdipiù il millesimo della nostra storia in Formula 1 – è un’emozione bellissima e non vedo l’ora che quello che allora era un sogno si avveri il prossimo 13 settembre”.

Soddisfazione anche per il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi: “La Regione Toscana è molto felice di sostenere il millesimo GP della Ferrari, una data storica per le quattro ruote. Siamo certi del fatto che contribuendo a questa importantissima tappa sportiva di rilevanza planetaria, promuovendola al meglio con i nostri canali, daremo lustro al Mugello e alla Toscana. Daremo così una scossa benefica ai nostri territori dopo un periodo davvero difficile. Ci riempie d’orgoglio poter dire che questo sarà il Gran Premio della Toscana”.

 

krav-maga-national-academy
Mad Global Service
serral-3x3
Groupama Agenzia Roma Aurelio di Alessandro Buttinelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here