MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

“È stata la mancanza di sesso a far prendere la Francia contro la Svizzera? Potrebbe essere”. Si è espressa in questo modo la sessuologa Rosamaria Spina, intervenuta nel corso del programma “Genetica Oggi” di Radio Cusano Campus. Il medico, chiamata a dire la propria sulla sconfitta della Francia agli Europei e sulla scelta del ct Deschamps di vietare il sesso ai giocatori prima di ogni partita, ha spiegato: “Il modello dell’astinenza sessuale prima di una partita o di una performance sportiva, che è quello adottato da Deschamps – ha affermato la dottoressa – è un modello vecchio e superato, anzi che andrebbe superato”.

L’esperta ha proseguito: “Pensare che il sesso faccia stancare l’atleta è qualcosa che non si può generalizzare a tutti. Il tema centrale è quello che riguarda ‘la curva di attivazione’ che ogni persona ha, atleti inclusi. Ognuno di noi risponde agli stimoli in modo differente, c’è chi necessita di un livello di attivazione più elevato per rispondere bene a qualunque stimolo e chi al contrario per farlo necessita di un livello più basso”.

“La scelta di Deschamps, di non permettere di fare sesso ai suoi giocatori, ha sicuramente influito a livello psicologico oltre che fisico sulla prestazione in campo. La componente fisica e psicologica si influenzano a vicenda sempre tenendo conto della curva di attivazione”, ha detto la dottoressa. “Agli Azzurri, alla vigilia della partita con il Belgio, consiglierei di valutare la loro singola attitudine e se per alcuni di loro è importante scaricare energia con l’attività sessuale allora che ben venga un po’ di sano sesso anche poco prima della gara. Anche fino a qualche ora prima, il sesso può favorire la prestazione in campo“.

L’ALTO ADIGE HA GIÀ DETTO ADDIO ALLA MASCHERINA: DA OGGI SOLO AL CHIUSO

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK  INSTAGRAM TWITTER

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here