Situazione covid in regione lazio
MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Situazione Covid in Regione Lazio: Direttamente dalla pagina social di Eugenio Patanè , Consigliere Regionale e Presidente della VI Commissione – Infrastrutture, Lavori Pubblici, Mobilità e Trasporti

 

“Care e cari, ecco i punti di aggiornamento sulla situazione Covid 2019 in Regione Lazio affrontati nella riunione dei capigruppo di oggi del Consiglio regionale.
Fatemi sapere quali sono i principali dubbi o temi di interesse, così che possiamo affrontarli nel prossimo incontro.

-Nuovi posti dedicati a Covid.
Covid-2 – Columbus : 200 per isolamento e 59 terapia intensiva
Covid-3 – Tor Vergata (prossima apertura) 65 per isolamento e 15 terapia intensiva
Covid-4 – Villa Maria a Casal Palocco, gestito dallo Spallanzani (prossima apertura) 80 per isolamento e 12 terapia intensiva.
– Pubblicata la call per nuovi posti dei privati dedicati a corona virus
– I dati di ieri.

Anche se aumenta il numero assoluto, per la prima volta abbiamo la diminuzione dei positivi in termini percentuali (circa 22%, per la prima volta siamo andati sotto il 30%), con l’auspicio di confermare ulteriormente, anche se i dati sembrano impegnativi.

Malati strutture psichiatriche.
Prevista assistenza domiciliare per chi era in semiresidenziale, con atto dei due direttori (sanità e sociale)
Mascherine.
Ricevute 600mila mascherine chirurgiche, in consegna. Già in distribuzione 100mila ad ASL e ospedali. Domani sera arrivano 260mil FFP2, tra mercoledì e giovedì 1mln FFP2 e 1,5 mln FFP3. Poi piano di distribuzione con Protezione Civile per aziende regionali e comuni. (Consegnate ora a Roma Capitale 5mila mascherine della Protezione Civile)
La spesa ad oggi è di circa 40mln€
In corso anche la distribuzione dei camici.
Coop sociali che fanno assistenza domiciliare devono trovare direttamente le mascherine. Potranno essere messi in contatto con i soggetti che le vendono individuati dalla Regione
Sono in corso inoltre le procedure di acquisto anche di dispositivi elettromedicali
Comunicazione ai sindaci dei soggetti positivi o in quarantena e questione privacy.
Sono in corso verifiche su questo aspetto con il garante della privacy.
Allargamento platea tamponi .
Esistono due tipi di tamponi, validati dall’ISS. Per quelli rapidi, si è in attesa della imminente validazione dell’ISS di due metodiche che consentirà di allargare la platea dei soggetti a cui fare il tampone.
Medici di famiglia.
Attivata con la FIMMG procedura che dovrebbe far partire domani un coordinamento con la medicina generale tra DG delle ASL e referenti dei MMG per gestione pazienti non ospedalizzati, anche con numero specifico. Questo permette di non far gravare sulle strutture ospedaliere la gestione di questi casi, e quindi di alleggerire gli operatori. Inoltre, parte anche la ricetta dematerializzata
– Tutte le *questioni oncologiche*, inoltre, sono demandate all’IFO, che diventa centro regionale
L’Ospedale Forlanini, su cui è stata fatta una campagna mediatica forte, non è pensabile possa essere riaperto in tempi brevi: è una campagna strumentale, perché non fa parte più dei beni sanitari dal 2008, è un struttura molto vecchia costruita circa un secolo fa, ormai non a norma e non funzionale soprattutto per il Coronavirus. Ma è uscito il post ufficiale della Regione che lo spiega molto bene.
Ringrazio il capogruppo Marco Vincenzi per il lavoro fatto.”

 

Leggi anche: 350 miliardi: il Ministro Gualtieri confida nell’effetto leva

 

SEGUICI SU FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM
ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here