MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Emanuele Blandamura, dal RING al TILLDEND!

Emanuele Blandamura, il campione di boxe friulano, che nel 2018 ha sfiorato la corona Mondiale perdendo, in casa del giapponese Ryota Murata all’8 round, nell’attesa di tornare sul ring ha appena intrapreso una nuova attività, sempre nel mondo dei combattimenti.

Come hai iniziato ad approcciarti al mondo della boxe?

Giocavo a calcio come tanti ragazzi della mia età, ma il pugilato un bel giorno mi ha affascinato ed ho iniziato a praticarlo intensamente

Ho iniziato la Boxe per essere più forte, per avere delle regole e per diffendermi, alla fine ho imparato ad usare, oltre al corpo, anche il cuore in tutto quello che faccio.

Quanto è stata dura la vita del pugile, soprattutto rispetto a ciò che facevano i tuoi amici?

Chiaramente i sacrifici sono il marchio della vita, quella vera…!

Vedevo i miei divertirsi ma a me non dispiaceva dedicarmi allo sport. Volevo diventare campione del mondo.

Il percorso non è stato ovviamente breve, 44 incontri da dilettante diventando vicecampione d’Italia e poi la carriera da professionista che mi ha visto per ben due volte Campione d’Europa oltre a vincere titoli nazionali ed internazionali, fino a sfidare il Campione del Mondo nell’Aprile del 2018 in Giappone.

Il match più importanti della tua carriera da professionista?

Beh sicuramente tutti, ma, se devo sceglierne uno, ti dico il match con Ernesti Manuele che ha fatto capire a me stesso e agli altri che forse ero destinato ad essere di più di un pugile.

E poi il Mondiale, anche se purtroppo ho perso, dove sono arrivato, grazie al mio manager Cristian Cherchi, perchè in quel momento ero tra i primi 10 pugili al mondo

Il tuo più importante tifoso?

Mio nonno la persona più importante della mia vita insieme a mia nonna, agli zii ed a mia cugina. Lui è il mio eroe l’uomo a cui vorrei assomigliare.

Un aneddoto sulla tua carriera?

Ne ho tanti per questo ho scritto un libro intero!

Te ne racconto uno simpatico: durante la notte prima del match Piacenza c’era mio padre che dormiva con me e russava tantissimo, tanto che non riuscivo a chiudere occhio, anche per il nervosismo prematch… così decido di scendere nella hall e chiedere al portiere di notte, che però al  momento non ho trovato, di avere una stanza tutta per me… beh ne ho preso una a caso lasciando scritto sono Blandamura, il pugile, ho preso una stanza per dormire grazie..

Vedo che non sei molto social, non vieni coinvolto nel classico gossip…

Il mondo dei social cerco di usarli in maniera discreta, cercando di fare del mio meglio per portare i mei messaggi alla gente, senza sbandierare al mondo la mia vita privata.

Provo anche a lavorarci, visto che oggi è utile saper usare la tecnologia e come sai in questo periodo della pandemia ho dato lezioni sui vari social e proprio da un momento di difficoltà che è nata la Virtual Gym, la palestra che ovunque sei viene con te.

Tilldend, che è un’azienda del mondo fitness, ha aperto una vera e propria palestra virtuale, la BYC FIT VIRTUAL GYM, dove puoi trovare il nuovissimo format Byc Fit G. E. boxe studiato da me e da Gianluca PETRAI.

E’ per questo che sei in America?

Sono qui perché ho raggiunto la mia ragazza che a New York ha vari progetti che spesso segue da vicino, ma ho anche dei clienti che seguo privatamente sia qui che a Roma. Ma sto anche portando il progetto G E Boxe, ho insegnato all’ex pugile Floriano Pagliara, che vive negli States, il format e stiamo lavorando per un evento per fine anno… se si riuscirà a fare.

L’allenamento è semplice ma molto divertente si bruciano molte calorie per un corpo snello ma di acciaio.

Sei anche diventato uno scrittore da quello che vedo…

Ho avuto il piacere di raccontare la mia storia al giornalista e scrittore Dario Torromeo, penna del Corriere dello Sport. Insieme abbiamo creato “Che Lotta è la vita“ che potete trovare ovunque. E’ semplicemente la storia della mia vita… e nella valigia dei sogni c’è già il progetto di scriverne un altro.

Mi stai dicendo che hai finito definitivamente la tua carriera da pugile?

No di certo! La mia vita non ha mai smesso di essere dedicata al pugilato, anzi appena potrò riprenderò, la mia carriera è appena iniziata!!!

Valerio Scambelluri

Segui Valerio Scambelluri – Informzione ed intrattenimento a 360 gradi

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here