5 sapori
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
olsa
True Beauty lab

Da due giorni una famiglia di Gela ha perso i contatti con il figlio 27enne Calogero Nicolas Valenza, che lavora come Pr in Spagna il quale è stato fermato domenica dalla polizia in Egitto per accertamenti all’aeroporto de Il Cairo dove era giunto da Barcellona per andare a trovare un’amica.

Il nome di Valenza era segnalato. Si è appreso che potrebbe essere stato fermato per un problema di droga. L’ultima telefonata è stata ricevuta dalla madre alle 11 di domenica, quando Nicolas, che vive e lavora in Spagna da 4 anni, aveva confermato che in serata sarebbe partito per l’Egitto e che si sarebbe fatto sentire una volta arrivato a destinazione.Invece da quel momento non c’è stato più alcun contatto. Il telefono cellulare eternamente irraggiungibile.

I genitori, padre metalmeccanico, madre casalinga, assistiti dall’avvocato Nicoletta Cauchi, hanno cercato di rintracciarlo chiedendo anche aiuto al nostro ministero degli Esteri e all’ambasciata italiana al Cairo. Il fratello minore, Davide, 22 anni, ha attivato i social network, ma inutilmente. I messaggi, anche tramite Whatsapp sono rimasti senza risposta. La famiglia riferisce di avere appreso oggi dalla Farnesina che il ragazzo è stato fermato dalla polizia egiziana per accertamenti. Il ministero degli Esteri italiano ha assicurato che sono stati attivati i canali diplomatici per garantire al giovane italiano ogni suo diritto.

In Egitto nel 2016 era stato arrestato e poi ucciso il ricercatore italiano dell’università di Cambridge Giulio Regeni. E a febbraio è stato arrestato lo studente egiziano dell’università di Bologna Patrick George Zaky: è ancora in carcere.

LEGGI ANCHE: RIFIUTA DI INDOSSARE LA MASCHERINA, 22ENNE AGGREDISCE VIGILI

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK  INSTAGRAM TWITTER

5 sapori

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here