Dusan Janjic sull'abolizione del dinaro in Kosovo: la mossa è legale, informati sia Quinta che Belgrado – Politica

Su invito dell'inviato speciale dell'Unione europea per il dialogo Miroslav Lajak, Dusan Janjic del Forum per le relazioni etniche ha valutato che la discussione odierna a Bruxelles sul dinaro nel sistema di pagamento del Kosovo non ha condizioni oggettive. “L'azione intrapresa da Pristina e non dal governo del Kosovo (il primo ministro kosovaro Aljbin) non è curda e legale, Kvinda e Belgrado ne sono state informate a dicembre”, ha detto.

“Non si può fare a livello tecnico, ci vuole un dialogo politico, sappiamo tutto quello che sarebbe dovuto succedere nel dialogo politico, è finita nel 2023, si avvicinano le elezioni europee, cambiano i facilitatori. “Lo scopo dell'incontro di oggi è quello di guadagnare tempo e creare una piattaforma politica sulla base della quale la Banca nazionale della Serbia e la Banca centrale del Kosovo concorderanno alcune soluzioni alternative per lo scambio dei fondi”, ha detto Janjic. N1.

Per lui si prevede l'assenza di Pristina dalla riunione di oggi.

“C'è stato un annuncio da Pristina che non sarebbe venuto, e la conversazione è stata convocata soprattutto per le necessità politiche di Lajak e Quinta”, ha sottolineato.

In questo momento, aggiunge, è necessario risolvere l'erogazione dei soldi dalla Serbia ai beneficiari in Kosovo durante il periodo prolungato di tre mesi (rinviando l'attuazione del decreto).

“Non esiste alcuna giustificazione per l'utilizzo per scopi politici, per distribuire denaro, per distribuire da cinquemila a diecimila dinari, per formare schiere di serbi in base agli obblighi di lavoro, questa questione dovrebbe essere depoliticizzata e si dovrebbe trovare una soluzione tecnica. Per pagare questi benefici entro la scadenza, ormai sono trascorsi tre mesi, forse verrà prolungata, dovrebbe essere previsto, “E tutto ciò che riguarda il dinaro nel sistema di pagamento del Kosovo è finito. Il dinaro non può tornare nel sistema di pagamento del Kosovo, nemmeno secondo il Kosovo leggi o perché Quinta non vuole farlo”, ha detto Janjic.

READ  Come fanno gli smartphone a mantenere le prestazioni senza raffreddamento attivo?

Fino alla fine delle elezioni europee saranno possibili solo incontri a livello tecnico tra i rappresentanti di Belgrado e Pristina, sottolinea.

“Pristina ha rifiutato, perché Bislijimi (il suo negoziatore Besnik) chiede a qualcuno della Banca Centrale del Kosovo di accompagnarlo, e Belgrado non è d'accordo, si sta giocando una partita politica”, valuta Janjic.

D’altra parte, senza due valute in Kosovo, un sistema di pagamento armonizzato è stato pianificato e comunicato a Belgrado e Gvinta a dicembre, ma unilateralmente, come hanno affermato gli Stati Uniti, mentre il governo del Kosovo non lo ha fatto. Vedi tutte le conseguenze di quell'azione.

“Con questa mossa si entra anche nella questione dei diritti umani, dell'identità e, se si tratta di democrazia di base, bisogna stare attenti a chi si applica”. Era anche unilaterale, poiché Quinta apparentemente prendeva alla leggera queste informazioni, così come le informazioni sulle elezioni dei sindaci nel nord del Kosovo. “Questa azione predetermina anche molte questioni – il funzionamento delle istituzioni del sistema serbo, e non si finisce di parlare di istruzione, sanità, giustizia, media, si discrimina e non esiste l'unione dei comuni serbi”, dice Janjic. .

Dietro tutto questo c'è “la questione che si pongono tutti i governi serbi, compreso questo, questa è la successione, le richieste reciproche, dietro ci sono miliardi, chi pagherà le pensioni ai cittadini serbi. Ha lavorato nelle aziende serbe”.

“Anche qui l'Unione europea non è innocente perché, come parte dell'UNMIK, ha privatizzato le aziende dove lavoravano queste persone, e i diritti degli albanesi e dei serbi non sono stati soddisfatti”, conclude Janjic.

Seguici sul nostro Facebook Instagram Pagina, ma altro ancora Twitter ordine sottoscrivi Versione PDF del quotidiano Thanas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *