MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Una donna di 51 anni per oltre un mese è stata costretta con narcotici a subire violenze sessuali, ripresa da una videocamera, da un 46enne di Brugherio (Monza).

A causa delle medicine che era costretta a prendere, è finita in ospedale a Monza, dove ha raccontato il suo incubo ai carabinieri che hanno fatto partire il “codice rosso”.

Ma lei, minacciata di revenge porn, è tornata dall’uomo per fermarlo, finendo vittima di un’altra violenza sessuale. Grazie all’allarme dei vicini lui è stato arrestato.

La donna era andata a casa dell’uomo persuasa di aver incontrato un possibile compagno, ma invece è stata vittima di abusi e soprusi, sempre davanti a una telecamera.

Sabato scorso, totalmente smarrita e in preda a un malore per i farmaci che era stata costretta ad assumere, è riuscita a scappare dall’appartamento dell’uomo e a trascinarsi in cortile. Lì è stata vista ed è partito l’allarme al 118.

L’UE PRESENTA IL ‘PASSAPORTO’ VACCINALE, IN VIGORE DA GIUGNO

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK  INSTAGRAM TWITTER

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here