Daniele Torquati, capogruppo del Partito Democratico del XV Municipio di Roma, ha parlato ai nostri microfoni per analizzare la politica post elezioni europee.

Daniele ha valutato, in modo critico, il risultato del PD a Roma dopo il voto dello scorso 26 Maggio: ” Credo che sia un buon successo, non un ottimo. Questo si raggiungerebbe nel momento in cui, nella disparità dei voti e del consenso, non sia così accentuato tra il centro e la periferia […] La politica, in generale, si sta lontano dalla periferia, c’è un problema sociale. Infatti nelle periferie si vive la politica in un modo di sfiducia più che vederla come una opportunità”.

Daniele ha aggiunto che il voto europeo è stato interpretato male. Infatti, gli italiani hanno visto il voto europeo come la possibilità di dare un segnale di sfiducia al Governo. Questo è dovuto al fatto che l’Unione europea è percepita lontana, anche se la sua composizione è di maggioranza dei così detti “europeisti”.

Cosa è per te la politica?

“È la vita della polis. Sia l’insieme di relazione, tra persone ed individui che nei corpi intermedi come le associazioni. La politica deve servire a realizzare l’art 3 della costituzione.”

Ringraziamo Daniele Torquati, che ha dimostrato che si può vivere ed analizzare la politica, andando oltre le linee partitiche.

Puoi riascoltare l’intervista completa qui:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here