5 sapori
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
olsa
True Beauty lab

Paul Gascoigne è stato spesso nel mirino di tanti, forse di troppi, ma ecco dopo le mille sventure come l’inglese si prende la sua rivincita.

27 Maggio 1967, Dunston Regno Unito, un’umile madre di famiglia sta per dar vita ad un fenomeno, un mix tra genio e sregolatezza che prenderà il nome di Paul Gascoigne.
“Gazza”, è stato spesso sotto il mirino di tanti, non sempre per goal magnifici, ma anche per problemi fuori dal rettangolo verde. “L’unico momento in cui ero felice erano quei 90 minuti a settimana” testimonia l’inglese, che suo malgrado ha avuto molti problemi nella vita, i primi già da bambino. All’età di 11 anni era in giro con il fratello piccolo del suo migliore amico, quando improvvisamente una macchina colpisce il bambino lasciandolo steso a terra e vedendolo morire tra le braccia di Paul. Un’infanzia già segnata, ma sempre con il pallone sottobraccio. Crescendo Gascoigne era diventato il simbolo dei tifosi inglesi, ormai si vendeva tutto con la stampa della faccia del calciatore, ogni tipo di gadget, tazze, portachiavi, t-shirt e via dicendo. “Credo sia stato il calciatore inglese più forte di tutti i tempi” dice l’ex stella del Manchester United Wayne Rooney, e non aveva tutti i torti. Paul ovunque ha giocato ha lasciato tutti a bocca aperta, Newcastle, Tottenham, Lazio e anche altri club, tutti i tifosi di queste squadre portano nel cuore “Gazza”. L’ex calciatore, nel suo docu-film dal titolo “Gascoigne”, disponibile dallo scorso 23 dicembre in Italia, racconta: “Avevo preso il vizio di bere e mi facevo di coca, ho rischiato due volte di morire, ma grazie a mia sorella sono ancora vivo.”
Negli scorsi anni erano usciti degli scatti di Paul che lo vedevano davvero in brutte condizioni, ma oggi Gascoigne si è ripreso la sua vita in mano, dando a tutti quelli che lo additavano una gran lezione di vita e allora come direbbero dalle sue parti: C’mon Gazza!

VERSO NUOVA STRETTA, NO ASPORTO AL BAR DOPO LE 18

INDONESIA, SCOMPARSO DAI RADAR AEREO PARTITO DA GIAKARTA: A BORDO 62 PERSONE

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK  INSTAGRAM TWITTER

 

5 sapori

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here