MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Ambulanza olandese con a bordo una paziente affetta da coronavirus sarebbe stata trattenuta per 20 minuti a un casello belga perchè il casellante si sarebbe rifiutato di farli passare senza pagamento del pedaggio di 6 euro.

Infermieri e paramedici si stavano muovendo nello Zeeland. La strada, in quella zona frontaliera dei Paesi Bassi, sconfina in Belgio e il personale a bordo dell’ambulanza, per rientrare nuovamente in Olanda, ha attraversato un tunnel con pedaggio.

E lì la sorpresa: nonostante l’operatore alla guida dell’ambulanza facesse cenno con la mano, racconta uno dei paramedici a bordo, il casellante li avrebbe ignorati per un po’. Quindi, da un altoparlante, avrebbe detto loro: “Sei in territorio belga e devi pagare il pedaggio”. 

La paziente, in condizioni stabili era trattata con ossigeno. Ma per il casellante, nulla da fare: o pagate e con carta, o non si passa. Già, perchè l’operatore non ci pensava di prendere “banconote infettate dal corona”, come avrebbe detto al personale dell’ambulanza.

I mezzi di emergenza sono esentati dal pagamento del pedaggio, quindi perchè il casellante abbia preteso il pagamento, rimane un mistero.

 

LEGGI ANCHE: Cronaca: L’incubo del Coronavirus sta cambiando le nostre vite

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here