Dai pini caduti per il vento di questi ultimi mesi alle buche sull’asfalto, passando per la mondezza e la viabilità. I problemi della città di Roma sono tanti, sicuramente non addossabili solamente all’attuale amministrazione e di difficile soluzione nell’immediato. A questo proposito, oggi pomeriggio alle 17, in Via Portuense all’altezza di Largo dei volontari del sangue, si terrà una manifestazione contro l’istituzione di una corsia preferenziale che, a quanto ha raccontato ai microfoni di Non è Fiorello il capogruppo di Fratelli d’Italia all’XI Municipio Valerio Garipoli, nessuno dei residenti ritiene necessaria. “Sono settimane che dialoghiamo con i residenti e i commercianti per capire la natura di questo provvedimento, approvato in fretta e furia – senza discussione e inserito in un provvedimento più grande che comprende anche altre preferenziali in tutta la città – e inserito in una zona che non necessità di una corsia preferenziale. Via Portuense – ha proseguito Garipoli –  ha un’ampiezza media di 21 metri e non necessita di questo intervento. Diverso è il discorso della zona circostante a Piazzale della Radio – dal sottopasso fino a via Majorana –  che avrebbe bisogno interventi profondi e radicali. Crediamo che sia un provvedimento calato dall’alto, non voluto dai residenti e dai commercianti, ma frutto solo della politica del Movimento 5 stelle romano. La Raggi ha effettivamente ereditato una città in difficoltà, che non crede più alla politica in generale, ha provato a inserire nuove dinamiche soprattutto dal punto di vista della legalità e della trasparenza ma – nell’ordinaria e quotidiana amministrazione – si perde sulle piccole cose, sulla gestione dei bandi europei, e di certo la sua amministrazione – fino a ora – non raggiunge la sufficienza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here