Coronavurus in Italia - Aggiornamenti - Un ragazzo di 17 anni positivo in Valtellina - Oltre 100 casi in Italia
Infografica Coronavirus
MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab
Coronavurus in Italia  Aggiornamenti  Un ragazzo di 17 anni positivo in Valtellina – Oltre 100 casi in Italia
(in copertina foto ANSA)
In questi ultimi minuti si apprende che ragazzo di 17 anni in Valtellina che studia a Codogno è risultato positivo al CORONAVIRUS.

Nuovo caso  reso noto è quello di uno studente di 17 anni residente in un paese della Valtellina, che studia a Codogno. Venerdì, dopo esser tornato nel paese della provincia di Sondrio, ha iniziato ad avere la febbre e gli è stato fatto il tampone all’ospedale di Sondrio.

Sarebbero 112 le persone colpite nel nostro Paese in cinque Regioni dati dell’ultimo aggiornamento della Lombardia fornito dal presidente della Regione Attilio Fontana «I numeri della notte porta a 89 infettati» in Lombardia ha spiegato in conferenza stampa. Aggiunti ai casi noti, 17 in Veneto, 2 in Emilia Romagna, 2 nel Lazio, 1 in Piemonte, il totale arriva a superare i 100 contagi.

Un caso sospetto anche in Umbria. La persona è ora in isolamento e, secondo la Regione “presenta sintomi respiratori e avrebbe avuto contatti in tempi recenti con un soggetto che appare abbia contratto l’infezione da coronavirus in Lombardia”. La Regione precisa che le organizzazione sanitarie regionali si sono attivate per “ospedalizzare la persona con i sintomi e mettere in sicurezza tutti i contatti, al fine di annullare il rischio della collettività”.

Sono in 450 CHIUSI ALL’OSPEDALE DI SCHIAVONIA Sarebbero 450 in tutto le persone chiuse da ieri pomeriggio all’interno dell’ospedale di Schiavonia (Padova) a causa dell’allarme da coronavirus. Di questi, 300 sono pazienti e 150 i dipendenti della struttura. Per tutti è prevista l’effettuazione del tampone per accertare l’eventuale contagio. L’ospedale di Schiavonia ha complessivamente 300 posti letto e 600 dipendenti. Anche il personale che non si trovava ieri nei reparti sarà sottoposto ai test.

Le misure preventive Divieto di allontanamento e di ingresso nelle aree «focolaio» del virus, che saranno presidiate dalle forze di polizia e, in caso di necessità, anche dai militari, con sanzioni penali per chi viola le prescrizioni.

(ex mir)

LEGGI ANCHE Coronavirus Italia – 3° paese al Mondo

SEGUICI SU FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here