MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Migliaia di persone sono scese in piazza a Berlino contro le politiche del governo per fermare il contagio da coronavirus. Nel quartiere di Mitte e nella zona della Porta di Brandeburgo si sono raccolte fra 5mila e 10mila persone. Molti manifestanti non indossavano la mascherina e non rispettavano le distanze: la polizia è quindi ricorsa all’uso degli idranti per disperderli.

Mentre i getti d’acqua erano diretti sui dimostranti vicino alla porta di Brandeburgo, agenti in assetto antisommossa hanno prelevato alcuni manifestanti. Tra questi, alcuni avevano sparato fuochi d’artificio e bengala.

La legge in discussione in parlamento, e contro la quale i cittadini sono scesi in piazza, prevede la possibilità di prescrivere il distanziamento nei luoghi pubblici, l’uso della mascherina, la limitazione ai contatti, le limitazioni di eventi sportivi e culturali, la chiusura di negozi e locali e l’interdizione di pernottamenti negli hotel a scopi turistici. Tutte misure già adottate per contenere il coronavirus in Germania, dove anche attualmente vige un semi-lockdown.

Alla protesta hanno preso parte anche i delegati del partito di estrema destra Alternative fur Deutschland (AfD). Un parlamentare, Hansjoerrg Müller, ha paragonato la nuova legge alla Legge sull’abilitazione del 1933 dei nazisti, la pietra angolare della presa del potere di Adolf Hitler.

Tra le proteste erano presenti anche gruppi neonazisti, che hanno sventolato cartelli che paragonavano il trattamento degli antimask a quello degli ebrei tedeschi durante il Terzo Reich.

Sulle proteste è intervenuto il governo tedesco, sottolineando che “la libertà della manifestazione di pensiero è un alto valore della nostra Costituzione e le critiche alle misure e il dibattito pubblico su queste devono essere possibili e sono irrinunciabili, ma bisogna anche rispettare le misure contro il Covid”.

GALLI: “SE I CONTAGI NON CALANO BISOGNERÀ CHIUDERE TUTTO”

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK  INSTAGRAM TWITTER

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here