MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Secondo quanto riportato dal The Guardian, il regista cinese Chang Kai e tutta la sua famiglia: la sorella, la madre e il padre sono morti per il coronavirus. Si tratta delle ultime vittime note di Wuhan, la città epicentro della malattia.

Chang Kai aveva 55 anni e ha perso la vita il 14 febbraio. I genitori sono morti due settimane prima, dopo che l’intera famiglia era stata costretta alla quarantena, chiusa in casa.

La sorella è morta qualche ora più tardi di lui e adesso anche la moglie è in gravi condizioni.

Chang aveva iniziato a prendersi cura del padre malato a casa, dopo il rifiuto di diversi ospedali di ospitarlo: a Wuhan non c’erano più posti letto disponibili.

Il padre è così morto in casa il 28 gennaio, prima vittima della famiglia che se ne è andata non prima di aver infettato gli altri membri.

Pochi giorni dopo il padre si è spenta anche la madre del regista.

Chang conscio che la quarantena lo avrebbe portato alla morte, ha deciso di lasciare un biglietto d’addio: “Addio a quelli che amo e a quelli che mi hanno amato”.

Fine di una delle storie più tristi in questi mesi di Coronavirus.

CORONAVIRUS: ALTRI CONTAGIATI SULLA NAVE DA CROCIERA

SEGUICI SU FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

 

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here