MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

CORONAVIRUS – IL CONTROCORRENTE DI FABER

Ospite della puntata di mercoledi 25 Marzo di Fritto Misto, condotta da Valerio Scambelluri, con l’Avvocato Fabrizio Bonanni, meglio conosciuto come Faber, abbiamo parlato della nascita, a suo dire, del virus che tutto il mondo sta affligendo.

Faber, tu davvero credi che questo virus Covid-19 sia stato creato in laboratorio?

“Io credo che bisogna attenersi ai fatti, fatti oggettivi e documentati”.

In che senso, a cosa ti riferisci in particolare?

“Potrei citare il documento redatto dall’Università statunitense John Hopkins, in cui hanno fatto una simulazione “Event 201”, nel settembre del 2019, dove “profetizzavano” una pandemia da patogeno respiratorio ad alto impatto, definendolo come attacco intenzionale“.

Questa simulazione è stata realizzata molto prima che si manifestasse il virus Covid-19, quindi tu credi che loro sapessero qualcosa che noi non potevamo giustamente sapere?

“Credo che questa simulazione così dettagliata e corrispondente a ciò che poi si è verificato, sia nelle modalità di diffusione e sia nelle caratteristiche del virus previsto, non possa essere una semplice coincidenza, soprattutto se la colleghiamo ad un altro insolito fatto documentato”.

A cosa ti riferisci?

“Mi riferisco all’articolo, comparso il 22 novembre del 2019 sul Wallstreet Journal, che è un accreditato quotidiano finanziario statunitense, in cui veniva riportata la scommessa di più di 1 miliardo di euro sul crollo delle principali borse finanziarie mondiali entro la fine di marzo 2020, ossia quello che sta accadendo, fatta dal maggiore Fondo d’Investimento finanziario mondiale, ossia la Bridgewater Associates”.

Più precisamente, secondo te come avrebbero diffuso questo virus?

“Secondo quanto si evince dagli avvenimenti storici, la diffusione a Wuhan avvenne durante il Festival delle parate militari, a cui partecipò anche l’esercito statunitense.

Non a caso Robert Redfield, il direttore dello statunitense CDC (Center for Disease Control), ossia l’organo pubblico che ha lo scopo di monitorare per la Sanità statunitense la diffusione delle malattie, durante un’interrogazione parlamentare ammise che alcuni americani si ammalarono del Covid-19, prima che scoppiasse la pandemia ed il virus fu scambiato per semplice influenza.

Questa dichiarazione ha indotto il governo cinese, il 13 marzo 2020, ad accusare gli Usa di aver portato il virus in Cina, probabilmente durante le suddette parate svolte il 15 ottobre 2019, e chiedendo ufficialmente al governo statunitense quando questi cittadini americani avrebbero contratto il Covid-19.

E almeno fino ad oggi la Cina non ha ricevuto alcuna risposta al riguardo….”.

Stai dicendo che la Cina abbia accusato gli Usa di aver costruito in laboratorio il Covid-19?

“No, questo non lo avrebbero mai potuto fare, altrimenti sarebbe stata come una sorta di dichiarazione di guerra, la Cina si è limitata ad accusare gli Usa di aver causato colposamente la pandemia in Cina e poi nel resto del mondo.

La Cina in questi 2 mesi ha perso economicamente più di quanto fosse accaduto in 2 anni di guerra di dazi con gli Usa….

Ora, io non dico che ciò lo hanno voluto gli americani in quanto nazione, infatti anche gli americani risultano vittime del virus, ma lo hanno ordito le solite lobbies finanziarie che dominano anche negli Usa, le quali considerano gli stessi statunitensi come gli altri cittadini del mondo semplici numeri……”.

Quindi secondo te come si evolverà questa situazione?

“Secondo me, si stanno delineando tutti i presupposti economici, politici e sociali per avviarsi verso un nuovo feudalesimo, in cui il ceto medio si avvia verso l’estinzione per essere livellato in un’unica classe economica e sociale di piccoli consumatori governati da un’elite finanziaria, che ci concederà un reddito universale e limiterà ogni libertà economica e personale, sempre in nome di un’emergenza e di un’anomia causata dal Covid-19.

Dato oggettivo ed incontrovertibile è il fatto che il sistema economico, politico e sociale che abbiamo vissuto fino al 20 febbraio, non lo vivremo più, volente o nolente e a prescindere dalle opinioni diverse che si possano avere riguardo alle cause che abbiano generato questo virus, si è creato un nuovo ordine mondiale….

Già l’esautoramento delle funzioni legislative parlamentari italiane surrogate da raffiche di decreti del Presidente del Consiglio dei ministri e di ordinanze ministeriali, come quelle emesse dal ministro della sanità, sono preoccupanti prodromi di una deriva autoritaria governativa, ovviamente tutto sempre giustificato dall’emergenza, ma se è vero che non si può avere alcuna certezza sulla durata di questo virus e dell’emergenza conseguente, si rischia che questo esautoramento delle assemblee parlamentari passi da uno stato provvisorio ad uno stato a regime e quindi diventi a tempo indeterminato…”.

Valerio Scambelluri

 

 

 

 

 

 

 

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here