MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Tra genio e sciacallo, il fatto si è consumato a Nova Milanese. Un uomo si è accasciato al bancone informazioni e ha iniziato a starnutire rumorosamente e quando tutti si sono allontanati è scappato con la spesa.

Una scena che mai avrebbero pensato di vedere, le commesse del supermercato Familia a Nova Milanese. Come racconta primamonza.it, nel pomeriggio di sabato 22 febbraio un anziano si è avvicinato a una cassa automatica con un sacchetto colmo di spesa. A quel punto, racconta una delle cassiere presenti e corse ad aiutare l’uomo, “ha iniziato a starnutire rumorosamente e si è accasciato sul banco informazioni“. Azione (simulata) che ha scatenato il panico intorno a lui: commesse e presenti si sono subito allontanati. È a quel punto che l’anziano ha smesso di starnutire, si è alzato e di scatto è corso verso l’uscita con il sacchetto della spesa di fronte alle cassiere e al personale. Nessuno è riuscito a razionalizzare e a fermalo.

LEGGI ANCHE: FILIPPINO SCAMBIATO PER CINESE E AGGREDITO

C’è un primo caso di coronavirus anche in Liguria: si tratta di un paziente di Alassio, nel Savonese.

Lo ha annunciato il governatore Giovanni Toti durante la conferenza stampa sull’emergenza virale, nella sede della Regione a Piazza De Ferrari, a Genova. “Manteniamo la calma, siamo preparati e affronteremo tutto come sempre”, ha detto Toti.

AUSTRIA

Oltre alla Liguria, due italiani sono stati riscontrati affetti da CoronaVirus in Austria e sono stati segnalati due nuovi casi di Coronavirus, uno a Firenze e un altro a Palermo.

Aumenta dunque a macchia di leopardo l’area dei contagi su suolo italiano anche se, nel primo caso, segue la scia del tragitto dei due coniugi cinesi, probabili pazienti zero.

FIRENZE

Sarebbe un imprenditore rientrato dall’Oriente ma non dalla Cina, ai primi di gennaio. Si sta cercando di capire se possa essere stato contagiato in Italia da un suo dipendente che stava male alcune settimane fa. Ricordiamo che Firenze è stata una città di transito della coppia di cinese risultata positiva al tampone e tutt’ora ricoverata allo Spallanzani di Roma.

PALERMO

A Palermo invece, è il caso di una turista bergamasca risultata positiva al test.

La donna da ieri era in osservazione all’ospedale Cervello di Palermo, dopo aver presentato i classici sintomi influenzali e qualche linea di febbre: era giunta nel capoluogo siciliano insieme ad alcuni amici per passare insieme un periodo di vacanza e perciò alloggiava in un hotel della città.

A comunicarlo è stato Nello Musumeci: “Abbiamo un sospetto caso positivo che è risultato tale dall’esame del tampone faringeo”.

Il presidente della Regione Sicilia, in stretto contatto dalla notte col sindaco Leoluca Orlando e con il prefetto Antonella De Miro, ha confermato:

“Si tratta di una donna di origine bergamasca, presente in Sicilia assieme ad una comitiva turistica, arrivata a Palermo prima dell’inizio della emergenza lombarda.” Non risultano al momento altri contagi.

LEGGI ANCHE: PRIMO CASO DI CORONAVIRUS IN LIGURIA

SEGUICI SU FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here