Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
olsa
True Beauty lab

Bisogna ammettere che in un paese “normalmente” bloccato dalla burocrazia e generalmente indietro su tecnologia al servizio dei cittadini, l’Italia del Coronavirus si è data una bella svegliata.

Droni per intercettare e cogliere in flagrante runner o avventori di spiagge, pc e sistemi informatici a disposizione di scuole, fino ad allora fatiscenti, per svolgere e abituare i ragazzi alle lezioni online, termoscanner come se piovesse, applicazioni di tracciamento di ultima generazione.

L’ultima novità, in casa Italia, è rappresentata dalla futuristica mascherina FFP3, conosciuta anche come Narvalo Urban Mask, dal nome  della startup milanese Narvalo, incubata al Polihub, primo prodotto fabbricato dall’azienda.

Nello specifico si tratta della mascherina FFP3, ovvera la sigla che ne certifica il massimo livello di protezione per quanto riguarda le mascherine.

Cool, bella esteticamente e funzionale per la protezione contro inquinamento, polveri e pollini, la Narvalo Urban Mask potrà anche essere connessa al proprio smartphone per fornire un’analisi della qualità dell’aria e capire se si stanno correndo rischi di contagio.

Tutto qua? Assolutamente no perchè dal 10 Luglio infatti arriverà anche un applicazione apposita ( ma non c’era già Immuni ? ) che dovrà essere sincronizzata con la mascherina e che monitorerà la qualità dell’aria e indicherà il livello di protezione a cui si è sottoposti.

Ma ancora non è finita, infatti per la fine dell’anno sarà disponibile  anche la versione “Active” della mascherina; avrà una valvola elettronica dotata di una ventola ad “estrazione intelligente”, quanto intelligente dell’aria.

Il tutto per la modica cifra di 89 euro, con pre-ordine però è previsto uno sconto del 30%.

In un mondo in cui tutti, tifosi del coronavirus a parte, in un prossimo futuro vorrebbero voltare pagina e immaginare un mondo senza mascherine, l’Italia della burocrazia, delle carte e dei tempi biblici per ogni cosa, si riscopre incredibilmente e stranamente, veloce e tecnologica.

Per non pensare male ci auguriamo che questo trend resista anche dopo il coronavirus, in quella che già molti hanno inziato a chiamare la “nuova normalità”, qualsiasi cosa voglia dire.

LEGGI ANCHE:Bonus pubblicità 2020: le modifiche a seguito del DL “Decreto Rilancio”

Roma, al Bambino Gesù separate gemelle siamesi nate in Centrafrica

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM

 

 

 

krav-maga-national-academy
Mad Global Service
serral-3x3
Groupama Agenzia Roma Aurelio di Alessandro Buttinelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here