MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

È di poche ore fa la notizia dell’apertura di un’indagine alla procura di Roma sull’auto di servizio del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Potrebbe aprirsi per il premier un fascicolo alla procura per abuso d’ufficio per l’utilizzo del mezzo, in funzione alla Presidenza del Consiglio, da parte della compagna di Conte, Olivia Palladino.

La vicenda adesso all’attenzione del sostituto Procuratore Carlo Villani e dell’aggiunto Paolo Ielo nasce da una denuncia depositata dall’esponente e consigliera regionale del Lazio di Fratelli d’Italia Roberta Angelilli. Nel caso di prosecuzione delle indagini, gli inquirenti dovranno traferire gli atti al Tribunale dei ministri. L’ipotesi di reato dei pm, al momento soltanto teorica, potrebbe essere abuso d’ufficio in relazione alla scorta, oppure il peculato nell’eventualità fosse stata utilizzata la macchina di servizio.

Lo scorso 26 ottobre, la compagna del premier si sarebbe nascosta in un supermercato per evitare le insistenti domande degli inviati della trasmissione televisiva Le Iene. Un servizio, quello realizzato da Filippo Roma, che non è mai andato in onda ma il cui contenuto sarebbe parzialmente trapelato tramite il sito di informazione Dagospia. Il giornalista avrebbe voluto fare domande su presunti favoritismi di cui avrebbe goduto il padre della fidanzata di Conte, Cesare Paladino. Ma la donna riuscì a scappare, chiedendo anche aiuto agli uomini della scorta. L’obiettivo dell’indagine sarebbe dunque quello di appurare se le forze dell’ordine intervenute in difesa della Paladino fossero quelle in servizio a Palazzo Chigi.

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here