giovedì, Marzo 4, 2021
Home News Consip, la procura di Roma chiede il processo per Tiziano Renzi e...

Consip, la procura di Roma chiede il processo per Tiziano Renzi e altre 11 persone: c’è anche Verdini

Il procuratore aggiunto Paolo Ielo e il sostituto Mario Palazzi vogliono processare il padre dell'ex presidente del consiglio per traffico di influenze illecite e turbativa d’asta. I pm hanno chiesto il processo anche per l'ex senatore di Forza Italia, per l’imprenditore Alfredo Romeo e per l’ex parlamentare Italo Bocchino

MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Processare Tiziano Renzi per traffico di influenze illecite e turbativa d’asta. È la richiesta avanzata dalla procura di Roma, che vuole il rinvio a giudizio del papà dell’ex presidente del consiglio e di altre 11 persone coinvolte in uno dei filoni della maxinchiesta sul caso Consip. I pm hanno chiesto il processo anche per Denis Verdini, per l’imprenditore Alfredo Romeo e per l’ex parlamentare Italo Bocchino.

Le dodici richieste di processo – Per l’ex senatore di Forza Italia, in carcere da alcune settimane dopo una condanna definitiva per bancarotta, si contesta turbativa d’asta e concussione. Nei confronti di Romeo il procuratore aggiunto Paolo Ielo e il sostituto Mario Palazzi contestano il traffico di influenze illecite, corruzione e turbativa d’asta mentre per Bocchino le accuse sono di influenze illecite, turbativa d’asta e di reati tributari. I magistrati di piazzale Clodio hanno sollecitato il processo anche per l’imprenditore Carlo Russo, amico di Tiziano Renzi, per turbativa d’asta ed estorsione, per l’ex ad di Grandi stazioni Silvio Gizzi, accusato di turbativa d’asta, per l’ex ad di Consip Domenico Casalino, con l’ipotesi di traffico di influenze illecite e turbativa d’asta, e per Francesco Licci per traffico d’influenze illecite. Infine chiesto rinvio a giudizio per l’ex parlamentare di Ala (il partito fondato da Verdini per sostenere il governo Renzi) Ignazio Abbrignani accusato turbativa d’asta e concussione. Stesse contestazioni per l’imprenditore Ezio Bigotti.

NON È LA RADIO SCENDE IN CAMPO CON LA CITTÀ DI FIUGGI PER SERENA E IL SUO URGENTE INTERVENTO. AIUTACI A DONARE!

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK  INSTAGRAM TWITTER

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here