MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Lui è il Re, è il Maestro. È Stephen King.

Nato nel Maine, USA classe 1947 è uno degli scrittori più prolifici di tutti i tempi. Dagli anni ’70 a oggi ha venduto, complessivamente, più di 500 milioni di copie in tutto il mondo.

L’infanzia di Stephen King venne segnata, oltre che dalla scomparsa del padre, anche dalla perdita del suo piccolo amico in circostanze tragiche. I due bambini erano impegnati a giocare nei pressi di una ferrovia, quando l’amico del futuro scrittore cadde sulle rotaie e venne travolto dal treno. Il piccolo Stephen, in stato confusionale, ritornò a casa. Aveva appena quattro anni.

La perseveranza

Dopo tre precedenti tentativi falliti, i problemi legati all’alcol e le precarie condizioni economiche in cui si trovava alla soglia dei trent’anni, King raggiunge finalmente la pubblicazione di un proprio romanzo nel 1974 con Carrie.

 

Fatti degni di nota

 

Il pomeriggio del 19 giugno 1999, intraprende la sua abituale camminata di sei chilometri nei dintorni di Center Lovell, nel Maine occidentale, quando un quarantaduenne alla guida di un minivan blu travolge in pieno lo scrittore mentre camminava sul ciglio della strada.

A King vengono diagnosticati una serie di gravi traumi fisici: polmone destro perforato, gamba destra fratturata in almeno nove punti, tra cui ginocchio e anca, colonna vertebrale lesa in otto punti, quattro costole spezzate e lacerazione del cuoio capelluto.

King, in un primo momento accetta le scuse dell’investitore, successivamente decide di denunciarlo per fargli ritirare la patente. Acquisterà il veicolo per 1600 dollari nella prospettiva di sfasciarlo una volta recuperate le forze fisiche.

Le Opere

Elencate tutte le sue opere è veramente un lavoro enorme. I suoi libri sono diventati film vincitori di Oscar. Il miglio verde, Shining, It e molti altri collocano il maestro Stephen King tra gli scrittori che hanno influenzato maggiormente la cinematografia mondiale.

Ogni giorno, fatto salvo del Giorno del Ringraziamento, del Santo Natale e del suo compleanno, Stephen King dedica 4 ore della sua giornata alla scrittura. Secondo quanto dichiara, prova a comporre la stesura del testo una volta sola, senza dover ricorrere alla seconda revisione del testo.

 

Insomma con la sua velocità media di scrittura, King riesce a iniziare e completare un suo libro di 400 pagine in circa 3 mesi.

 

A voi i conti. Per tutto questo, grazie Stephen.

 

 

LEGGI ANCHE: Consigli d’Autore. Glenn Cooper

SEGUICI SU FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here