Raffaele Marra, l’ex capo del personale in Campidoglio, accusato di abuso d’ufficio in relazione alla nomina del fratello Renato a capo della direzione Turismo del comune di Roma, è stato condannato 1 anno e 4 mesi di reclusione dai giudici dell’ottava sezione. Si tratta della stessa vicenda che aveva fatto finire a processo la sindaca Virginia Raggi, poi assolta dall’accusa di falso l’11 novembre scorso. Per Marra – già condannato per corruzione a 3 anni e mezzo per avere ottenuto denaro dell’imprenditore Sergio Scarpellini e avere in cambio “messo a disposizione” la sua funzione pubblica – l’11 giugno scorso il pm Francesco Dall’Olio aveva sollecitato una condanna a due anni di reclusione.

fonte: Il Messaggero.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here