MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Armato di tutto punto per punire un ragazzino che aveva contattato la sua ragazza senza chiedergli il permesso.

Per un 16enne di Asti l’affronto è intollerabile, tanto da dirigersi a scuola con una Beretta e un coltello a serramanico per vendicarsi. Per fortuna ad attenderlo davanti ai cancelli dell’istituto c’erano i poliziotti. Il ragazzo è stato tradito da una storia pubblicata su Instagram in cui mostrava l’arma nel borsello.

Precedenti per minacce – Il suo esibizionismo si è rivelato fondamentale per evitare una potenziale tragedia. È stato proprio quel video di pochi secondi ad allarmare le forze dell’ordine, che hanno cominciato a indagare. Il 16enne non è nuovo a episodi di questo tipo: a luglio era stato denunciato per minacce aggravate dopo aver aggredito verbalmente un altro coetaneo nella piazza di Asti.

Servizi sociali – Quando gli agenti si sono appostati davanti alla scuola, hanno notato che il ragazzo portava con sè lo stesso borsello mostrato sui social e dopo averlo fermato hanno trovato la pistola carica con 9 colpi e un coltello con lama lunga 10 centimetri. Alla polizia ha spiegato di volersi vendicare per la “mancanza di rispetto” subita. L’adolescente è stato arrestato per il porto illegale dell’arma e denunciato per il possesso del coltello e ricettazione. Ora si trova in affidamento ai servizi sociali.

LEGGI ANCHE: VIRGINIA RAGGI IN AUTOISOLAMENTO

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK  INSTAGRAM TWITTER

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here