coca-cola_riciclo_creativo_ambiente_ecosostenibile

Il tema ambientale diventa sempre più presente sugli schermi, da qualche tempo l’attenzione mediatica e politica si è spostata su trend topic che possiamo riunire sotto l’unica voce “crisi ambientale”. Il problema, sempre più tangibile, sta facendo strada anche a nuove soluzioni: più eco-compatibili e sostenibili, come i detersivi plastic free e biodegradabili creati dall’azienda Blueland LEGGI QUI L’ARTICOLO. 

I grandi brand non si fanno parlare alle spalle e così, anche il noto marchio Coca-Cola da qualche mese la sta facendo da padrone con una soluzione ecologica e creativa. La multinazionale americana, non solo ha creato delle aree di raccolta differenziata laddove non esistevano (che sia anche questo un nuovo business? – mi chiedo), ma ha utilizzato una segnaletica creativa e provocante per farsi notare. Le persone infatti hanno maggiori probabilità di riciclare se riescono a trovare e arrivare facilmente nel cestino giusto. Ed è proprio su questa riflessione, che la Coca-Cola ha creato la sua prima grande campagna al grido: “not buy a coke anymore”, (“non comprare più Coca-Cola”) perché molte persone l’hanno lanciata per le strade. Ecco nascere proprio in strada, spazi di riciclo per lattine e bottigliette, inconfondibilmente brandizzate con i colori della bevanda gasata più famosa al mondo.

 

Con questo monito, responsabilizzano la persona interrogandola sulla propria condotta e, usando il potere dei cartelloni pubblicitari, la indirizzano nella giusta direzione, in modo sottile ma creativo con un’onda che richiama il familiare tratto dell’american coke! 

La stessa Coca-Cola si è impegnata a diventare, entro il 2025, 100% riciclabile e sta investendo in infrastrutture di raccolta e riciclaggio circolare per arrivare nel 2030 a riciclare ogni lattina/bottiglia venduta.
Nell’attesa, cerchiamo di mantenere sempre pulita la terra che calpestiamo e nella quale viviamo. Se poi anche a noi venissero in mente idee eco-creative, mettiamole in pratica: chissà che non riusciamo a fare meglio della Coca-Cola! “Burp!”

Leggi anche: “La farsa di Greta Thunberg e l’ecoviaggio a New York”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here