IL trofeo del campionato esposto durante la presentazione del calendario 2017/2018 della Serie A nella sede Sky di Milano, 26 luglio 2017. ANSA/ DANIEL DAL ZENNARO
MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

La sospensione del campionato sembra inevitabile, se così dovesse essere chi vincerebbe lo Scudetto? L’unico precedente storico agli atti fu la sospensione del campionato del 1914-1915, che vide vincitrice a tavolino il Genoa ai danni della Lazio. Ad oggi è del tutto sbagliato utilizzare quel sistema di assegnazione in quanto la modalità di campionato è totalmente differente e perchè, giuridicamente, non siamo in un sistema Common Law, nel quale vige per legge il giudizio preso in precedenza nella stessa circostanza.

Scudetto assegnato alla Juventus?

Per rispondere a questa domanda sull’assegnazione dello Scudetto, bisognerebbe osservare l’articolo 51 nelle Norme organizzative interne della Figc all’art. 51, dedicate per l’appunto, alla formazione della classifica finale. Purtroppo, c’è confusione nell’interpretazione di tale articolo, perché è stato modificato in passato per eliminare gli spareggi nel caso che due o più squadre fossero arrivate a pari punti. Al primo comma dell’articolo 51 si legge che “I campionati sono disputati con gare di andata e ritorno”. A ragion di logica, l’attuale stagione di Serie A è chiaramente incompleta essendosi disputate appena 25 giornate complete (26esima completa, 25esima incompleta), logica per cui la classifica non si è formata a norma di legge e perciò quindi lo Scudetto non può essere assegnato. Mal comune mezzo gaudio si direbbe, dove nessuna squadra vincerebbe e nessuna perderebbe.

Oltre allo Scudetto dubbi per retrocessioni e piazzamenti europei

Affronato il tema Scudetto, resta decidere su come assegnare i vari piazzamenti in coppe europee e le retrocessioni. PArtendo dai piazzamenti Champions League, ci andrebbero, alla validità dell’ultima classifica disponibile, JuventusLazioInter Atalanta. Per quanto riguarda l’Europa League, Roma e Napoli sarebbero ammesse ai gironi, mentre si creerebbe un problema per l’ultimo posto utile ai preliminari di EL, conteso da Milan e Hellas Verona e Parma. In tal caso, in maniera non prescritta da norme, si potrebbe andare a prendere l’ultima classifica utile, quella della 24ª giornata, con Milan, Verona e Parma appaiate a 35 punti.

Per quanto riguarda le retrocessioni e le promozioni, a termine di regolamento esse sarebbero bloccate. Vorrebbe dire che non salirà nessuna squadra dalla Serei B e non scenderà nessuna squadra dalla Serie A: Lecce, Spal e Brescia salve dunque. Questo comporterebbe però diversi reclami, a partire dal Benevento sempre più primo in serie cadetta.

Leggi anche: Lo scudetto alla Juve? Una bufala.

SU FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

impazzire

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here