Il termine e-book è l’abbreviazione di elettronic book, in italiano libro elettronico. Nelle definizioni di e-book non vi è accordo, poiché può essere usato per indicare sia il testo sia lo strumento di lettura. Wikipedia nel 2005 ha definito l’e-book come “la versione elettronica di un libro, il termine è usato per riferirsi o a un’opera individuale in formato digitale o a un dispositivo hardware utilizzato per leggere libri in formato digitale anche se gli utenti considerano quest’ultima definizione come corrispondente a e-book device”. Negli anni seguenti è stata modificata la definizione del 2005 identificandolo come: “il testo elettronico di un libro, e letto su dispositivi definiti e-book Readers o e-book devices“.

Il professor Roncaglia utilizza una similitudine letteraria per spiegare il libro elettronico paragonando l’e-book al libro magico descritto nel racconto di Hoffmann la scelta della sposa. Nella narrazione il signor Tusmann un appassionato lettore, il giovane pittore Edmondo Leshen e l’avido barone Beniamino sono i tre pretendenti della giovane e affascinante Albertina Voss Winkel.

Lo sposo della fanciulla sarebbe stato decretato attraverso un sorteggio. I tre pretendenti avrebbero dovuto scegliere tra tre scrigni. Solo colui che avesse individuato lo scrigno contenente il ritratto della fanciulla l’avrebbe sposata, gli altri due sarebbero stati accontentati con i regali presenti nei restanti scrigni. Edmondo trovò il ritratto di Albertina, Il barone Beniamino ricevette una lima fatata in grado di limare oro da una moneta senza che questa si consumasse. infine, il signor Tusmann, nello scrigno scelto, trovò un libro magico in grado di diventare, ogni volta che lo avesse voluto, qualsiasi libro avesse desiderato.

L’e-book (libro elettronico) promette le stesse meraviglie del libro di Tusmann, in grado di contenere al proprio interno un altissimo numero di libri.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here