MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Due bambini, di 8 e 9 anni, non vedenti dalla nascita ( per una grave forma di distrofia retinica ereditaria ) hanno riacquistato la vista dopo l’utilizzo di una nuova tecnica eseguita per la prima volta in Italia, precisamente nella Clinica dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” di Caserta.

La perdita della vista è causata da una serie di mutazione che prendono vita su di un gene chiamato RP65.

Questa nuova terapia non fa altro che fornire una copia esatta e funzionante di questo gene.

Questa nuova terapia si chiama “Luxturna” e i risultati ottenuti sono stati ampiamente spiegati da Francesca Simonelli, Direttrice della Clinica Oculistica dell’Università.

LEGGI ANCHE: Aosta: Valanga in Valtournenche – Muore una guida alpina

Polo nord magnetico in fuga, a rischio bussole e smartphone

SEGUICI SU FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here