MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Sabato 12 giugno la Casa di Cura Santa Famiglia di Via dei Gracchi (Roma) organizza visite gratuite per le donne che soffrono di incontinenza urinaria e prolasso del pavimento pelvico. Per partecipare: telefonare al numero verde 800 500 022

Ne abbiamo parlato con il dott. Giulio De Matteis della Casa di Cura Santa Famiglia

LE PATOLOGIE “SILENZIOSE” DELLE DONNE:
INCONTINENZA URINARIA E PROLASSO DEL PAVIMENTO PELVICO

-Incontinenza, prolasso e tutte le altre disfunzioni del pavimento pelvico non sono condizioni normali e non bisogna abituarsi al pannolone.

Roma – Sabato 12 giugno la Casa di Cura Santa Famiglia, la prima struttura mono specialistica in Italia interamente dedicata alla salute della donna dalla nascita alla post menopausa, organizza una giornata di visite gratuite dedicata alle donne che soffrono di incontinenza urinaria e di prolasso del pavimento pelvico. Sabato 12 giugno, dunque, il primario Prof. Giulio de Matteis, la Dott.ssa Sara Pizzacalla e il Dott. Giuseppe Romeo effettueranno visite uroginecologiche gratuite volte a valutare queste patologie che le donne per prime ritengono una “naturale conseguenza dell’essere donna”. Ma non è così.

I problemi di incontinenza urinaria sono in realtà molto diffusi perché non riguardano solo le donne in menopausa, ma possono presentarsi anche nelle giovani donne come conseguenza, talvolta temporanea, delle spinte necessarie al buon esito del parto naturale.

Le disfunzioni del pavimento pelvico derivano infatti da un anomalo funzionamento del pavimento pelvico e includono una serie di condizioni (incontinenza urinaria e fecale, prolasso urogenitale, disfunzioni sessuali e dolore pelvico cornico ad esempio) che hanno un notevole impatto sulla qualità della vita delle donne. Sono disturbi con una prevalenza consistente che arriva oltre al 40% ma aumenta con l’aumentare dell’età. La reale incidenza è spesso sottostimata in quanto molte donne non sanno a quale figura rivolgersi o sono restie a cercare l’attenzione del medico per questo tipo di problematiche che vengono considerate “fisiologiche”.

Incontinenza, prolasso e tutte le altre disfunzioni del pavimento pelvico non sono condizioni normali, non bisogna quindi abituarsi al pannolone. Si tratta di disturbi multifattoriali, alla cui genesi contribuiscono numerosi fattori ma un momento cruciale è sicuramente costituito dalla gravidanza e dal parto. In questo frangente le strutture che costituiscono il pavimento pelvico vengono sottoposte a maggiore stress e possono subire danni, è fondamentale identificare le condizioni di rischio maggiore fin da subito per poter intervenire e quindi rispristinare la qualità di vita delle pazienti.

Incontinenza e prolasso, quali cure?

Trattandosi di disturbi con andamento progressivo, il termine curare può sembrare improprio. Tuttavia con un trattamento (che può essere riabilitativo, medico o chirurgico) può essere ripristinata la normale autonomia e contrastare lo sviluppo dei sintomi e i disturbi associati.

Presso la Casa di Cura Santa Famiglia è possibile sottoporsi ad un inquadramento a 360 gradi di questo tipo di patologie: dalla diagnosi alla terapia. Viene offerto in servizio di ginecologia dedicato, con uno specialista uroginecologo. È possibile effettuare presso la struttura una visita specialistica uroginecologica, sottoporsi ad esame urodinamico, ecografico, elementi fondamentali per il percorso diagnostico, le pazienti sono seguite dal puerperio alla menopausa. L’équipe dedicata è specializzata anche nel trattamento chirurgico di queste patologie con personale altamente qualificato. Ostetriche specializzate in questo tipo di disturbi garantiscono la possibilità di effettuare terapia riabilitativa.

Per partecipare all’open day: Casa di Cura santa Famiglia, Via dei Gracchi 134 – Roma. Prenotazione obbligatoria. Telefonare al numero verde 800 500 022

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK  INSTAGRAM TWITTER

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here