Vi siete mai chiesti perché cantiamo sotto la doccia? E soprattutto, perché siamo così bravi a cantare sotto la doccia??
Uno studio riportato su Focus ha svelato il motivo e, come nella maggior parte dei casi, la scienza spiega tutto!

L’intimità del box doccia

Cantare sotto la doccia è rilassante anche grazie all’intimità che troviamo nel box doccia. Le pareti lisce, inoltre, ci danno l’impressione di essere più intonati, poiché le onde sonore rimbalzano sulle superfici, amplificando la voce.
Riusciamo a farlo anche grazie all’ambiente intimo che crea il box doccia, se ci fate caso. Siamo solo con noi stessi, in fondo, no?

Il rumore dell’acqua ci rende meno timidi

Il suono dell’acqua che scrocia ci fa da sottofondo, per questo ci rende meno timidi. Per alcuni scienziati, improvvisare assurdi concerti sotto la doccia è un toccasana psicologico. Questo perché stimoliamo il cervello a rilasciare dopamina, miglioriamo la creatività e il tutto favorisce effetti positivi sul nostro umore.

Felicità! Cantare sotto la doccia, la felicità!

Direttamente dal Giappone, arriva uno studio che ha rivelato che, dopo un’esibizione canora di tre minuti, i livelli dell’ormone associato allo stress, il cortisolo, si abbassano visibilmente. La pressione sanguigna, la respirazione e la frequenza cardiaca si sincronizzano all’unisono.

Poi cantare sotto la doccia è uno di quei pochi momenti in cui possiamo essere veramente noi stessi, liberarci dallo stress e sganciare la nostra fantasia. Non so voi, ma io sotto la doccia faccio certi concerti che neanche i Queen!

Federica Fiordalice

Ti potrebbe interessare… La sveltina mattutina è un toccasana!

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here