MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Sotto un pioggerellina neanche troppo fastidiosa, si affrontano allo stadio Olimpico, Roma e Brescia per il tredicesimo turno di Serie A.

Formazioni ampiamente annunciate alla vigilia con il rientro di Pellegrini in mediana e il ritorno di Florenzi come terzino destro per i giallorossi, mentre in casa Brescia e’ Torregrossa a sostituire il discusso Balotelli non convocato.

Primo tempo piuttosto equilibrato in cui i lombardi ribattono colpo su colpo alle offensive capitoline portate principalmente dalla corsia di sinistra con gli inserimenti di Kolarov e Kluivert, ma di occasioni vere e proprie se ne vedono poche.

Nella ripresa tutta un’ altra musica, con i giallorossi evidentemente strigliati nell’ intervallo da mister Fonseca che attaccano a testa bassa costringendo le rondinelle nella propria area.

Al minuto 49 la Roma la sblocca, calcio d’ angolo dalla destra, Smalling sale in cielo e di testa trafigge l’ estremo difensore bresciano.

Il brescia accusa il colpo e la Roma dilaga prima con Mancini al minuto 57 e poi con Dzeko al 66esimo entrambi assistiti dall’ assist-man di giornata Chris Smalling.

Un secondo tempo devastante da parte dei giallorossi, con 26 tiri verso la porta avversaria, 17 calci d’ angolo , 3 gol validi piu’ 2 annullati dal VAR, che consentono alla Roma di riprendere il cammino verso la zona Champions e attestarsi momentaneamente al quarto posto in classifica.

Archiviata la gara col Brescia, mister Fonseca e’ gia’ proiettato a Giovedi sera quando i giallorossi, impegnati a Istanbul, sono chiamati all’ impresa per portare a casa i tre punti vitali per il proseguio del cammino in Europa League.

di Mauro Bonanni

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here