La Sardegna Arena ha visto andare in scena l’atto conclusivo della quattordicesima giornata del campionato di Serie A TIM che ha visto il Cagliari padrone di casa ospitare la Sampdoria.

Inizio intraprendente degli ospiti che portano molti giocatori nella metà campo del Cagliari facendo quindi la partita.

Il Cagliari capisce che è il momento di alzare i giri del proprio motore e comincia a mettere sotto pressione una Sampdoria che comunque si difende con lucidità, sempre pronta per delle ripartenze pericolose.

Il primo tiro pericoloso della partita è ad opera di Joao Pedro al minuto 22, però parato agevolmente da Audero.

Al 25° meravigliosa azione del Cagliari sull’out di sinistra con Pellegrini che pennella un cross a centro area per Joao Pedro che di testa sfiora la palla che esce di 20 cm alla sinistra di Audero.

Al 27° ancora Cagliari con Cigarini che si esibisce con un cross di esterno destro a centro area che Faragò non raggiunge: Cagliari vicinissimo ancora una volta al vantaggio.

Al minuto 35 la Sampdoria esce dal proprio guscio e lo fa alla grande con tuttoa la Sardegna Arena ad applaudire il doppio gesto atletico appena ammirato: rovesciata fantastica di Quagliarella e parata di riflesso ad alto indice di difficoltà di Rafael.

Al 36° ancora la Sampdoria a pungere la difesa dei sardi con Gaston Ramirez che viene servito perfettamente e di sinistro tenta una difficile conclusione che finisce alta di circa un metro sopra la traversa difesa da Rafael.

Un minuto dopo la consacrazione dell’ottimo momento della Sampdoria con Pellegrini che scivola a terra e va da agganciare Gabbiadini per un calcio di rigore nettissimo realizzato con una gran bordata da Quagliarella, alla sua seconda realizzazione stagionale.

Nella ripresa inizia con il forcing del Cagliari ma la Sampdoria continua a difendersi con tranquillità.

Al 54° arriva la doccia fredda per i padroni di casa con un contropiede rapidissimo concluso con successo da Gaston Ramirez al termine di un bellissimo scambio con Fabio Quagliarella. L’uruguaiano realizza con un sinistro fortissimo a pochi passi dalla porta difesa da Rafael.

Al minuto 61 giustamente annullato un gol per fuorigioco a Gabbiadini.

Il Cagliari si sbilancia e la Sampdoria è micidiale con pericolosissimi contropiede trascinata da un Ramirez sugli scudi.

Ma al 68° minuto arriva l’ennesimo gioiello di una stagione fin qui straordinaria di Nainggolan che prende palla sulla trequarti e conclude con un diagonale da fuori area potentissimo e impossibile da prendere per Audero: 1-2.

Spettacolo a Cagliari!

Neanche il tempo di mettere la palla al centro che subito la Samp trova la terza marcatura grazie ad un autentico gioiello di Fabio Quagliarella che di sinistro al volo realizza uno dei suoi gol spettacolari mettendo al sicuro il risultato per i blucerchiati: 1-3.

Non c’è tempo neanche per respirare!

La partita è uno spettacolo assoluto con continui cambi di campo e al 75° Joao Pedro si inventa un tacco astuto dopo esser stato ben servito da Pellegrini: 2-3.
Adesso è la Samp ad accusare il colpo… e lo accusa pesantemente perché appena un minuto dopo arriva il pareggio dei padroni di casa ancora ad opera di Joao Pedro che, ben servito da Nainggolan, conclude in maniera vincente con una scivolata al volo che manda in delirio la Sardegna Arena!
Il cagliari è stanchissimo ma non molla la presa ed in suo aiuto arriva la felice intuizione di mister Maran che manda dentro Cerri e al 95° la favola Cagliari continua portando a compimento una clamorosa rimonta da 1-3 a 4-3 proprio grazie a Cerri che di testa svetta in area e conclude in rete l’ennesimo meraviglioso cross di Pellegrini.
Termina il match con la beffa crudele per la Samp e la festa sfrenata del Cagliari!

LA CLASSIFICA
37 Inter
36 Juventus
30 Lazio
28 Roma
28 Cagliari
25 Atalanta
20 Napoli
18 Parma
18 Verona
17 Torino
17 Milan
16 Bologna
16 Fiorentina
14 Sassuolo
14 Lecce
14 Udinese
12 Sampdoria
10 Genoa
9 Spal
7 Brescia

SEGUICI SU FACEBOOK 

SEGUICI SU TWITTER

SEGUICI SU INSTAGRAM

LEGGI ANCHE: Serie A, il punto della domenica calcistica

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here