Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
Just fit
True Beauty lab

Al Gewiss Stadium la Spal di Semplici si presenta con intenzioni tutt’altro che difensive.

L’Atalanta tiene il pallino del gioco ma gli ospiti non esitano ad offendere appena hanno palla al piede.

Al 14° grande occasione da gol per la Spal con Dabo che si presenta davanti al portiere ed invece di tirare decide clamorosamente di passare al centro sciupando un’occasione clamorosa.

Per la serie “gol mancato, gol subito” sul cambiamento di fronte ecco arrivare il vantaggio atalantino con Ilicic che deposita in rete con un delizioso colpo di tacco, ottimamente servito dal Papu Gomez.

La squadra di Gasperini prova a spingere ancora sulle ali dell’entusiasmo e al 30° Zapata “spara” un gran destro che scheggia il palo alla sinistra di Berisha.

La Spal, però, non resta a guardare, Petagna si da un gran da fare e proprio lui al 43° colpisce di testa un pallone “morbido” che va  a baciare il palo alla destra di Sportiello.

Il primo tempo termina con il vantaggio dei padroni di casa grazie alla delizia di Ilicic.

La ripresa inizia con un’Atalanta confusa e poco brillante: è il preludio per il pareggio degli ospiti grazie ad una iniziativa di Reca che si invola sull’out di sinistra, arriva fino al fondo per poi mettere al centro un rasoterra che mette fuori giri l’intera difesa bergamasca regalando uno “zuccherino” all’ex Petagna che deposita comodamente alle spalle di Sportiello: 1-1 a Bergamo.

La Spal sta meglio in campo e riesce abilmente a colpire negli spazi che la Dea concede.

Gasperini corre ai ripari togliendo il convalescente Gomez per dare spazio a Malinovsky ma il cambio non serve ad evitare il vantaggio ospite che arriva al 59° con Valoti che danza in doppio dribbling fuori area, “condito” da un destro chirurgico che si insacca: 1-2.

Atalanta a trazione anteriore: Gasperini vede la squadra lenta nello sviluppo del gioco e decide di togliere Caldara per Muriel.

Al 72° De Roon, ottimamente servito da Ilicic calcia a botta sicura dal vertice destro dell’area piccola ma la palla esce sul lato opposto.

Il forcing dei padroni di casa si fa intenso e al 77° Missiroli salva sulla linea un forte tiro di Gosens.

I padroni di casa cercano il pareggio in tutti i modi ma gli ospiti reggono bene l’urto usando la testa in tutte le situazioni.

Al 94° miracolo di Berisha che salva il risultato su gran tiro a colpo sicuro di Zapata.

Finisce col clamoroso successo del fanalino di coda che prima di questa gara vantava appena 4 punti ottenuti fuori dalle mura amiche.

Per l’Atalanta un K.O. che fa male mentre con questo successo ora, per la Spal, la parola salvezza non è più un’utopia.

CLASSIFICA SERIE A

51 Juventus
47 Inter
45 Lazio
38 Roma
35 Atalanta
30 Cagliari
28 Parma
28 Milan
27 Torino
26 Verona
24 Napoli
24 Bologna
24 Fiorentina
24 Udinese
22 Sassuolo
19 Sampdoria
16 Lecce
15 Brescia
15 Spal
14 Genoa

SEGUICI SU FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM

 

krav-maga-national-academy
Mad Global Service
serral-3x3
Groupama Agenzia Roma Aurelio di Alessandro Buttinelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here