MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

A bordo di una pala meccanica ha prima colpito un’auto dei carabinieri e poi, sempre a bordo del mezzo pesante, li ha inseguiti mentre i militari si spostavano a piedi. Solo quando il bulldozer è finito in un fosso i carabinieri sono riusciti ad arrestarlo con l’accusa di tentato omicidio. E’ successo nelle campagne di Villacidro in un cantiere di Forestas, Sud Sardegna.

Protagonista un 38enne del posto già seguito dai servizi di Igiene mentale. Il primo a chiamare i militari è stato il custode del cantiere, preoccupato per il comportamento del visitatore. Quando sono arrivati i carabinieri, l’uomo si è rifugiato all’interno di un mezzo meccanico e ha azionato la pala meccanica colpendo la vettura degli inseguitori, che a quel punto sono stati costretti ad uscire dall’abitacolo.

 

Una situazione a rischio perché le pale meccaniche puntavano ancora sugli uomini dell’Arma. Durante una manovra però il mezzo si è fermato in un fossato e non è potuto andare più avanti. Quando la situazione sembrava potesse essere sotto controllo, il 38enne è invece corso all’interno dell’ufficio del cantiere e si è barricato. Sul possono sono poi arrivate altre tre pattuglie e solo allora i carabinieri sono finalmente riusciti a calmarlo e a portarlo via. Il 38enne è accusato di tentato omicidio, di resistenza e violenza.

LEGGI ANCHE: SUDAN, I MILITARI ARRESTANO IL PREMIER: SCONTRI IN PIAZZA TRA MANIFESTANTI ED ESERCITO

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK  INSTAGRAM TWITTER

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here